Una finestra sul Mondo

Arte - L'immagine del giorno

Astronomia - Un'immagine al giorno



Il gadget che stava qui è sospeso per 24/48/60 ore.
Stiamo valutando una soluzione alternativa.
Ghe pensi mi, così si espresso il Presidente dell'Isola che ha già riunito un'apposita task force che si concentrerà per trovare la soluzione migliore nel minor tempo possibile.
Nel frattempo nell'Isola c'è agitazione.
Pare esistano forme di vita intelligenti.
Il Presidente è sconvolto dalla raggelante novità.


venerdì 16 maggio 2008

DISORDINE ED ARMONIA..........A NAPOLI..

L'armonia regna nel disordine,o viceversa,credo che ormai la misura sia proprio colma..e se non riusciamo a risponderci è perchè stiamo in una fase di "rabbia inesplosa".Stanno riuscendo nelle loro imprese: poveri contro poveri:l'ordine,la tolleranza,la paura del "diverso",inteso come diversità di usanze e modi di vivere,hanno fatto sì che a Napoli,dove il problema più importante è l'immondizia,passasse in secondo piano (ormai se ne parla poco o quasi niente),ma vengono spesso messi in risalto attacchi inauditi contro povera gente,facendo di tutta un'erba un fascio.Era giusto bruciare anche le lore capanne?E' bello vedere dei bambini innocenti che piangono disperati?L'umanità si è persa ed a Napoli,come in altre città italiane,regnano impuniti squadroni e giustizieri fai da te,col beneplacito del governo.Tutto questo è intollerante,impossibile da sopportare,non tutti i rom,nomadi ecc.sono ladri,non tutti i commercianti sono evasori fiscali,ma allora perchè si comincia sempre dai più deboli ed indifesi?Sono amareggiata,come napoletana,come donna e come italiana.Penso che bisogna cercare di unire le nostre forze per poter affrontare queste situazioni terribili.Il mio panettiere stamattina mi ha detto molto allegramente: "ha visto signora,finalmente a Napoli hanno fatto piazza pulita dei rom"!Ho preso il pane e me ne sono andata senza nemmeno salutarlo,non perchè è leghista e veneto,io rispetto tutti,ma perchè,proprio lui è un evasore...è facile parlare così.Io le tasse le pago,come tutto il resto,ma a quando pare in itali-aliena in questo momento è molto più importante l'ordine e la pulizia etnica,quando arriveremo all'olio di ricino ed al saluto obbligatorio fascista?Amici,sono amareggiata.

38 commenti:

stella ha detto...

Si fa sempre di tutta un'erba un fascio,purtroppo!
:-)))

nonsoloattimi ha detto...

hai tutta la mia solidarietà... se ne ne vedono di tutti i colori purtroppo!da napoletana ti dico che qui la situazione è diventata una calamità... mi aspetto da un momento all'altro che ci isolino dal resto dell'italia...

Nicola ha detto...

Ciao riri, ciao Claudia,questa realtà la conosco molto bene anche se sono nato in provincia di avellino(solofra) dove amavano i nani perchè hanno il cuore troppo vicino al buco del culo.

Cara stella ti ritengo una madonna sicuramente sei mamma grazie allo spirito santo...andrai di certo in paradiso insieme a chi ti ama profondamente nel tuo intimo :-))))))

digito ergo sum ha detto...

un caro abbraccio a napoli che é e resta una delle città più belle del mondo e un abbraccio a tutti i napoletani. Soprattutto alle napoletane, con le tette grosse.

:D

stella ha detto...

Nicola sei stupendo veramente!
Un abbraccio.

riri ha detto...

Ciao Stella: bisognerebbe sempre togliere l'erba cattiva dal grano...almeno provarci.

Claudia,prima che vi isolino io vi proporrei di cambiare città,lo so è triste allontanarsi dal posto in cui si è nati,ma a volte è necessario.


Nicola:tu ti riferisci alla canzone di De Andrè,il grande cantautore,aveva proprio ragione,i nani sono carogne di sicuro.....perchè..


Digitino sei sempre generoso,la città è sicuramente una delle più belle del mondo,ma la stanno mandando alla deriva.
Grazie per l'abbraccio che ricambio.

scrittrice75 ha detto...

ciao riri ho letto il tuo post e posso dirti che in italia secondo me le cose non andranno mai bene.. io credo sia proprio l'italiano ad essere sbagliato o almeno la maggioranza.. la minoranza non riesce a far emergere quello che di bello c'è nel nostro paese.
Chi può cerca di fare il suo interesse e non quello della collettività e per questo tutto va male.. grazie per i tuoi complimenti al romanzo ciao da angela

Tony Pannone ha detto...

Vivo lontano da Napoli da anni , quando torno la sento sempre piu' lontana da me, non perche' mi sto innamorando dela Nord, ma perche' la amo troppo, e lei che ci allontana e la gente diseducata dal potere che ci governa dhe ci usa ci ha sempre usati e per quella frange di dilinquenti vengono cancellati per sempre i volti dei TOTO'? dei Troisi dei De filippo , la Napoli cantata da Murolo e da Pino Daniele, quella Napoll dove'e? quella Napoli dei De Sica e della Loren che tette, che bella donna la Loren, quella Napoli che chi non la conosce puo' solo sperare che un giorno la va ad incontrare e soltanto allora potra' dire ma io dove cacchio ero prima? La Napoli della pizza e della mozzarella, seppellita da una montagna d'immondizia.....ciao Rosy

Nicola ha detto...

Sono pienamente daccordo con te,la mia famiglia ed io siamo scappati da napoli,perchè la puzza ci è indigesta,napoli è una città che è sempre vissuta di monarchia e fascimo,dell'armatore lauro,che dispensava pacchi di alimenti in cambio di voti e posti assicurati soprattutto nelle scuole a professori incapaci ,fantocci della vita italiana,affamati di potere, a scapito di povera gente,vedi associazioni e varie che promettono di aiutare i poveri chiedendo l'elemosina agli altri... Ormai la maggior parte dei napoletani è convinta che bisogna vivere dell'assistenza dello stato,camorra e quant'altro,la minoranza fa ombra alla maggioranza,abbracciandosi la notte insieme al mare di posillipo,facendo l'amore come comanda loro il padrone.Per quanto riguarda gli Artisti,è rimasta solo l'impronta che continua a far arricchire le loro famiglie e se vuoi avere delle prove in questo blog troverai degli scritti da intellettuali napoletani ed affini.
W l'italia,un caro saluto,caro amico mio.

Frida ha detto...

Cara Rosy, sottoscrivo tutto di quello che dici. Questa cosa ha amareggiato molto anche me. Ieri sul treno ho avuto anche una accesa discussione con un occasionale compagno di viaggio che, pur dicendosi d'accordo con il fare prevalere la legalità per tutti..poi manifestava inclinazioni razziste verso i rom..e diceva che io non potevo capire..che solo provando certe cose..si smette di essere "buonisti"..Che ne sa lui? Della mia esperienza?.Certo, dopo che si viene infastiditi da un rumeno ubriaco verrebbe voglia di odiarli tutti..Ma questo è il primo istinto..E non bisogna certo fermarsi a questo livello..Altrimenti, davvero, dove arriviamo di questo passo? Hai proprio ragione!..
Un bacio e un buon sabato!
Frida

riri ha detto...

Cara Angela,sono daccordo con te,ma solo in parte e mi spiego:se quelli che vogliono cambiare e migliorare lo stato attuale si unissero,sia scrivendo,sia denunciando,sia scendendo in piazza,forse allora anche altri,diciamo un pò + restii,si unirebbero;non credo che gli italiani siano tutti uguali.
Ancora complimenti per il tuo libro con un sorriso.

Caro Tony,nessuno toglierà a Napoli i grandi Artisti-attori-tenori ecc.che hanno fatto conoscere l'italia nel mondo e che anche se non ci sono + resteranno sempre Storia...il problema è alla radice,forse non tutti hanno voglia di cambiare lo stato attuale delle cose,altrimenti ci sarebbe già stata una rivolta (vedi Masaniello),forse,chissà,un giorno i napoletani ed anche altri si sveglieranno con la consapevolezza che sia ora di cambiare..ed allora potremmo iniziare ad intravedere uno spiraglio di luce,un futuro possibile.Io amo Napoli tantissimo,tu non immagini quanto e quanto sia grande la mia sofferenza nel vederla affondare nell'indifferenza generale,sia del governo,ma soprattutto di chi ci vive,naturalmente una buona parte.
Un caro saluto.

Cara Frida,siamo sempre sulla stessa lunghezza d'onda,purtroppo solo a parole la gente dice "le cose dovrebbero cambiare",nei fatti quasi nessuno alza un dito o fa un progetto ..noi ne parliamo,questo è già un bene, penso che però occorra ben altro per riaprire le coscienze,ammesso che sia ancora rimasto qualcuno che ne abbia un briciolo.
Un affettuoso saluto di buon fine settimana.

Kniendich ha detto...

Mia carissima Riri... sai le mie idee..... assolutamente destrorse...

Credo che i Napoletani sono esasperati da problemi molto più grandi di loro.. e come al solito in Italia il pietismo la fa da padrone..
I rom sono pericolosi, vanno limitati nelle loro azioni, perchè non può essere concepibile il tentativo di rapimento di una bambina A CASA PROPRIA...
Io Riri, ti garentisco che da casa mia questa rom non ne sarebbe uscita con i suoi piedi...
Difenderci è il nostro diritto, si difende chi è minacciato, e chi minaccia troppo spesso viene definito come vittima...

Un abbraccio Riri cara..

riri ha detto...

Caro K. per quanto riguarda molte regioni è assolutamente vero che esiste pietismo e buonismo,per quanto riguarda la rom che voleva rapire la piccola,anch'io avrei reagito,non so come,ma avrei difeso con le unghie e con i denti la mia creatura,il problema è nel tessuto sociale,è radicato nelle teste di gente che non vuole fare niente (la maggior parte)e chiede assistenza allo stato,lì mi trovi daccordo,io penso che la dignità nn abbia prezzo,io ho iniziato a lavorare da ragazzina perchè mi sarei vergognata di chiedere da mangiare in chiesa o ai partiti ed affini.Il mio sgomento riguarda l'azione finale,cioè dare fuoco ai campi rom,nn credo,e te lo ripeto,che siano tutti uguali..ma forse bisognerebbe viverci un pò insieme per capire.Dar fuoco alle "case" di questa gente è un episodio di alta inciviltà,per il resto mi trovi concorde.Spero che qualcosa possa cambiare in italia,anche con l'aiuto di persone oneste come te.:-)
Un abbraccio e buona serata.

Dama Verde ha detto...

Riri, grazie per essere come sei.
Grazie anche per scrivere, senza inimicarti nessuno, ma usando le parole giuste.

In questi giorni si parla molto di Tautomologia della paura.

Ci hanno inculcato la paura del "diverso", dello straniero: lo hanno fatto con i tutti i mezzi a loro disposizione, in primis la televisione. La gente ha davvero paura e ben venga allora questo governo di destra che non si occupa minimamente di un giovane ucciso da 5 nazi-fascisti, ma vuole rassicurarci tutti con il buttare fuori i clandestini.
Anche se un po' alla volta si renderanno conto che le badanti e gli sfruttati, gli "schiavi" sul lavoro sono proprio loro, quei clandestini di cui DOBBIAMO aver paura.
Li abbiamo sfruttati ed ora li buttiamo fuori, perché FANNO PAURA.
Certo non possiamo fare di ogni erba un fascio, Delinquenti ci sono dovunque.
Basta guardare a Napoli.
I terreni dove sorgevano i campi dei rom, facevano comodo alla camorra.
Quindi camorra, mafia e destra al governo. Un bel mondo! Teniamo gli occhi aperti tutti quanti.

Scusami Riri, ho sfogato la mia personale paura che arrivi o sia già in atto un periodo veramente brutto.
Ti abbraccio.
Mi scuserai?

riri ha detto...

Cara Patrizia,condivido pienamente le tue idee,ormai c'è da aver paura,ma non dello straniero,ormai anche la romania fa parte della ue,ma di noi stessi,di quello che senti in giro,dell'arroganza,voglia di nn far niente,fregarsene,questo non dovrà succedere mai..anche se non siamo tantissimi,sicuramente le nostre voci si sentirebbero...Hanno quasi banalizzato,cariche dello stato,la morte del povero Nicola,mettendo in risalto gli episodi inerenti alla bandiera di israele data alle fiamme...tutto è discutibile,ma questo è inaudito....ormai,queste persone,prese di mira,girano con gli occhi bassi,hanno paura di noi...eppure ne conosco tanti che sono delle perle,che se fossero al governo potrebbero cambiare le cose....il discorso è lungo,bisognerebbe fare un'assemblea, o trovarci tutti da qualche parte per parlarne ed organizzare qualcosa.
Un abbraccio e grazie Patrizia,grazie a te,di essere così come sei :-)

Kniendich ha detto...

Concordo Riri.. solo che io preferirei vederli tutti rimpatriati buoni e cattivi, belli e brutti, romeni e tutti gli altri e senza possibilità di ritorno..
Sarei disposto a tassarmi per pagare l'aereo..

Un carissimo abbraccio, come sempre..

Kniendich ha detto...

Scusa Riri, mi permetto di rispondere a Dama, dicendoLe che la paura del diverso non è stata inculcata dalla tv e dai media... è dal dopoguerra che accettiamo incondizionatamente stranieri dandogli possibilità anche inimmaginabili per noi italiani, ma se non erro, mai nessuno si è rivoltato per questo come i napoletani adesso..
Questo può voler dire solo una cosa ... la misura è colma e le vittime stiamo diventando noi, non c'entrano i media, c'entra il fatto che la gente è presa d'assalto, è aggredita per le strade, persino dentro casa propria... dico vogliamo negarlo con il qualunquismo o con un pietismo assurdo?? Fate pure, ma bisogna essere OBIETTIVI..

Il problema è anche che, fino a quando capita agli altri è semplice parlare,commentare, discutere... ma gli altri siamo noi e possiamo esserlo ogni volta che camminiamo per strada.. non dimentichiamocelo.. perchè diventerebbe EGOISMO..

Dama Verde ha detto...

Scusami cara Riri, a Kniedick dico solo che persino Maroni comincia ad avere dei dubbi.
Chi prenderà il posto di tutti quei lavoratori di colore supersfruttati, chi quello delle badanti?
Avrai visto che cirola la vignetta di Maroni spaventato, perchè se manda via le badanti magari tocca lui cambiare il pannolone a...

Mister K. ti ho voluto anche bene, ma io e te non abbiamo niente da dirci, siamo su posizioni nettamente opposte.
Vuoi mandarmi i tuoi squadristi?
FALLO!!!!!!!!!!!!!!!!!!

max ha detto...

qui si parla di squadrismo ma non c'entra nulla.
Ormai è sotto gli occhi di tutti,l'Italia,ripeto l'Italia,non il veneto o la lega o Napoli,è esasperata e al limite del collasso.
Unica soluzione,mandare a casa chi non produce e tende solo ed esclusivamente a delinquere.
Troppi i fatti di cronaca che ci rendono nostro malgrado partecipi,dico solo che ha casa mia ho avuto un paio di visita finchè dormivamo,non chiedetemi di avere pietà.
Troppo comodo per il governo Romeno essersi liberato della criminalità locale a scapito nostro.
Ma lo sapete che ora la Romania è lo stato più sicuro e tranquillo della comunità europea?
Questo per aver fatto scappare dal paese tutti i peggiori delinquenti senza manco provare ad arrestarli.
Allora è ora che se li riprendano e se li amministrino loro,noi inizieremo così a pensare ai problemi di casa nostra.
So che attirerò qualche critica ma so anche che come rispetto i vostri pensieri voi farete altrettanto con me.
Un caloroso saluto
Max

riri ha detto...

Caro K.perchè fai di tutta un'erba un fascio? Scusami il luogo comune,mandarli a casa tutti,senza distinzione,come tu dici,perchè?Ci sono persone che lavorano onestamente,di tutte le etnie,ci sono persone che delinquono (anche ad alti livelli,collusioni con mafia,camorra,drangheta,sacra corona unita ecc.),anche qui bisognerebbe trovare il modo di mandarli a casa: quelli che hanno conflitti di interessi,quelli che si fanno le leggi ad personam,quelli indagati e poi assolti,perchè difesi da collegi di avvocati.Se io provassi a rubare al supermarket mi arresterebbero..allora la legge nn è uguale per tutti?Certe volte mi sorprendi,io nn credo che tu sia xenofo,nè razzista,ho sempre pensato,da come scrivi,che sei una persona un pò dura,ma con un animo gentile...le badanti delle mamme di alcune mie amiche sono rumene,altre sono peruviane ecc.,ottime persone,nn pensi che anche chi è assistito da queeste persone abbia il diritto a dire la propria? I miei amici vogliono bene alle loro badanti,governanti e quant'altro....anche dove abito ci sono rumene che lavorano onestamente,sudamericane che amano il loro lavoro e lo fanno come una missione.Veramente tu pensi che gli italiani nn avrebbero bisogno di questi lavoratori?Oggi viviamo in una società in cui è sempre + difficile assistere una persona anziana, e credimi i figli,i nipoti,non ne hanno nè tempo (se lavorano),nè tanta voglia!Un giorno,anche se lontano,ma questo cmq nn lo sappiamo per certo,anche noi diventeremo vecchi,allora preferiresti una casa di riposo,dove magari nn ti cambiano e ti tolgono la dignità? Credimi,esperienze di vita vissuta,per quanto la casa di riposo possa essere a 4 stelle,è sempre un posto squallido dove morire.
Ti auguro una buona domenica.
Un abbraccio fraterno.

riri ha detto...

Caro Max,mi trovo concorde,anch'io vorrei che si mandassero a casa i delinquenti,certo nn mi piacerebbe trovare la casa svaligiata,se andassi via qualche giorno.Il problema è molto complesso,le leggi che sono state fatte,spesso non applicate,nn hanno assolutamente migliorato l'immigrazione clandestina.Gli altri stati stanno adottando altre misure, per arginare un problema così enorme,che coinvolge parecchi stati europei.Le persone nn sono tutte uguali,l'ho già detto,ma anch'io a torino ebbi difficoltà ad avere una casa ed un lavoro perchè meridionale-napoletana,nn so se è un aggravante...Adesso,a distanza di anni sembra che le regioni del nord nn ce l'abbiano +
con i meridionali integrati,quindi l'odio,se così si può chiamare,si riversa sullo straniero.E' sempre piacevole parlare con te.
Un abbraccio.

desaparecida ha detto...

Mi spiace solo che + passa il tempo,+ tutti diventiamo dei colti strateghi economico-politici....ma ormai nn riusciamo + a contattare qllo che sono i nostri desideri ma solo ciò che dobbiamo e ciò che nn dobbiamo fare!

La verità è che siamo persone con poca coscienza sociale,poco interesse e molto egoismo....e + passa il tempo + ci educhiamo a qsto!

Un abbrccio riri,io a prescindere da tutto ciò di cui avete discusso semplicemente adoro napoli!
Con molta ingenuità ogni volta arrivo a sognare in qlla città! :)

scrittrice75 ha detto...

grazie riri.. sei sempre gentile a lasciarmi un appunto sul blog... un saluto da angela

Kniendich ha detto...

Gli squadristi... Dama, li tengo per me.. a te mando un paio di rom visto che ci tieni tanto..

Kniendich ha detto...

Si, Riri capisco il tuo discorso, e come sai lo accetto. Il mio punto di vista è da ex emigrato, anche se comunitario.
Vedi, cara Riri, io credo che un popolo che voglia essere accettato all'estero, escludendo i luoghi comuni del tipo "gli italiani hanno esportato la mafia in America..." deve fare in modo che chi li ospita sia nelle condizioni di poterlo rispettare. Non dico che tutti i rumeni, o slavi, o arabi che stanno in Italia siano uguali...solo che non è concepibile nè possibile esaminarli uno ad uno per capire chi merita e chi no....
trovo giusto che chi ha regolarmente un lavoro, paga le tasse e contribuisce al bene comune del posto che lo ospita, possa avere il diritto di permanenza nel nostro paese;
ma allo stato attuale e con i problemi attuali, sarebbe più semplice resettare tutto... mandare a casa tutti per la nostra incolumità... e far rientrare solo coloro i quali risultano registrati nei vari comuni come occupati regolarmente.

Il problema delle badanti non può costituire un motivo per evitare di usare una linea dura contro milioni di immigrati di cui il 90% clandestini, che monopolizzano quartieri interi di città un tempo solo nostre.. Ci sono i quartieri arabi, romeni, cinesi... a Palermo poi ci sono più arabi che siciliani, che precludono l'entrata in determinati quartieri di loro proprietà...

Insomma, Riri, perchè dobbiamo per forza essere buoni a tutti i costi??? Se avessimo fatto i duri qualche anno fa, adesso non ci sarebbero così tanti misfatti e morti sulla coscienza di quella parte di Italiani che troppo spesso mette la testa sotto la sabbia..

Io credo che quello dei mestieri che gli italiani non vogliono più fare, sia una delle conseguenze che l'immigrazione porta con se da secoli... cioè l'innescare nel paese ospitante una tale superbia che lo porta a sentirsi talmente superiore, da non poter concepire l'idea di dover svolgere mansioni considerate umili al servizio di connazionali... tutti devono avere il posto in banca, o alla regione anche senza meriti, purchè sia considerato "rispettabile".. ma se davvero l'italiano avesse voglia di lavorare, altro che immigrati servirebbero per badare alle persone bisognose, altro che case di riposo a 4 stelle.. e forse più rispettalbili lo saremmo davvero..

Con il rispetto di sempre, Riri cara..

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Napoli ed i Napoletani sono una realtà unica. E' una città viva (almeno così l'ho conosciuta tra il 2004 ed il 2005. Ora vedere che è sempre più soffocata da questo problema dei rifiuti mi ferisce mortalmente.

max ha detto...

Ma riri,l'odio che il nord provava per il sud (che personalmente trovo stupido)non è lo stesso che si prova per gli extracomunitari clandestini che si trovano nel nostro paese,e ribadisco il termine clandestini.
Quì si tratta di paura ormai,la sera non puoi più uscire,devi andare a prendere i figli a scuola anche se già cresciuti,ti scippano la mattina davanti le poste,ti entrano in casa,ti pestano,ti violentano....
Si è vero,succedeva anche prima,ma con quale frequenza?qualcosa è cambiato,in peggio e ora bisogna fare qualcosa,subito.
Per la prima volta vedo un paese unito nella lotta contro la criminalità proveniente dai rom,dagli albanesi,dai romeni ecc..
No,non ne faccio di tutta un erba un fascio ma bisogna iniziare a darsi una mossa.
Ora,da quel che ho capito,Maroni ha fatto si che fossero sgomberati i campi Rom,più per la loro sicurezza,mentre gli arresti effettuati siano stati rivolti a clandestini senza lavoro e senza dimora.
Purtroppo,la violenza dei Napoletani è scaturita dalla violenza dei rom,non voglio giustificare nessuno,ma mi sento di capirli,anzi,mi meraviglio che non siamo esplosi prima noi al nord.
Un abbraccio riri
Max

riri ha detto...

Cara Desa,purtroppo è l'amara realtà...a Napoli,dove c'è l'allarme sanitario hanno trovato una soluzione ottimale: i call center,per spiegare alla gente i rischi che corrono.Io amo la mia città,ci sono nata e sono stata lì fino a 20 anni,ora vedo solo una città sepolta dalla spazzatura,con i rischi che ne conseguono;quello che nn capisco è come mai la fascia di napoletani onesta nn reagisca ad una situazione così disastrosa!
Un abbraccio.

riri ha detto...

Cara Angela,ricambio il tuo saluto e ti auguro una buona settimana,con un sorriso.

riri ha detto...

Caro K. quello che sta succedendo in Italia è violazione dei diritti umani,come già ribadito da altri stati della UE.Il nuovo governo non sapendo gestire il fenomeno,nn fa altro che discriminare lo straniero,e sceglie,secondo il sistema che sta adottando,e nn riuscendo ad emanare una nuova legge in grado di arginare il problema,la discriminazione di massa.
Rimandare a casa tutti,a parer mio,richiederebbe lo stesso lavoro ,dispendio di energie e denaro dello stato .....
Chi ha creato questo stato di cose sono i veri mafiosi che sfruttano al midollo questa povera gente,sia con l'esca del lavoro,che poi nn gli viene assicurato,se nn in nero ,o tra le stesse grinfie della rete mafiosa-camorristica organizzata. Il biglietto d'entrata in italia per questa povera gente,con la promessa di un posto di lavoro,costa ai suddetti cifre assurde,addirittura alcuni si devono indebitare per poi lavorare in nero gratis per dei lunghi anni.
Per quanto riguarda la sicurezza,personalmente mi spaventano di + i giustizieri della notte,che non gli stranieri.
Un abbraccio ed augurio di buona giornata.

riri ha detto...

Caro Max,per quanto riguarda Napoli,l'esplosione c'è stata,(pur tenendo conto del fatto grave accaduto di tentato rapimento di una bimba),perchè la città nn è in grado di uscire fuori dai problemi veri,l'immondizia che la ricopre sembra sia un fatto quasi di rassegnato destino,nn vogliono che si aprano discariche,nè che se ne facciano delle nuove ed allora si crogiolano nei loro problemi enormi,con cupa rassegnazione,(naturalmente non tutti sono così).La sicurezza,che tu tanto decanti,è stato l'asso nella manica per far vincere le elezioni alla destra,è vero che la gente ha paura,ma perchè gli è stata abbondantemente inculcata,perchè ormai tutti pensiamo che lo straniero sia stupratore,assassino,ladro ecc.ecc.è stato fatto un vero e proprio lavaggio del cervello e tutti ci sono cascati di nuovo.
Mi auguro e ti auguro di sbagliarmi,che le cose possano migliorare,ma io vedo nero.
Un abbraccio

riri ha detto...

Caro Daniele,come potrei dirti il contrario? Napoli è una città meravigliosa,con la sua storia,i sui musei,i suoi bellissimi monumenti,il lungomare,le spiagge,
la sua ospitalità......
mi piange il cuore vedere questo scempio.
Un caro saluto di buon inizio settimana.

Kniendich ha detto...

Mah, Riri, sai, relativamente a quello che rispondevi a Max... insomma davvero credi che la gente abbia "abboccato" al bisogno di sicurezza "decantato" dalla destra?
E' innegabile, mia cara, che la situazione è degenerata, e che in effetti di violenza ne possiamo esportare, volendo... innegabile è anche il fatto che tutti questi sranieri, anzi non tutti per venire incontro al tuo discorso, si stanno macchiando di reati orrendi, dagli stupri ai rapimenti di BAMBINI... BAMBINI, non adulti che sarebbe comunque orrendo..
Voglio dire, perchè colpevolizzare una fazione politica anche sui buoni propositi che cerca di prefiggersi.. non credi sarebbe più costruttivo fare una seria opposizione su temi oggettivamente e politicamente migliorabili, anzichè sparare a zero su tutto? Infondo nei due anni del mortadella, la sicurezza non è stata di certo una priorità, e neanche lo smaltimento dei rifiuti... forse Napoli non è stata considerata affatto, e con essa tutto il meridione...

Ti abbraccio...

riri ha detto...

Caro K.io nn faccio + nessuna distinzione,nè nel governo precedente cosiddetto di centro-sinistra,nè in quello attuale.Nessuno ha fatto nulla prima,ora mi auguro che le cose cambino.Parli di corretta opposizione? Siamo nel medio-evo,mio caro,forse peggio,cmq io non sono esperta di politica,non eccessivamente,raccolgo solo per strada e per i mercati le voci della gente.Alcuni pensano che le cose cambieranno,altri no.Quindi,staremo a vedere.
Ti auguro una buona serata,io rimarrò convinta delle mie idee,tu delle tue,questa è democrazia,forse qualcuno di noi si sbaglia,forse....

Kniendich ha detto...

Forse si, Riri, uno di noi due si sbaglia, ma io trovo le nostre conversazioni estremamente corrette e costruttive, come sempre..

Un abbraccio..

max ha detto...

beh riri abbiamo assistito ad un altro tentativo di rapimento a quanto pare effettuato da nomadi cercando di strappare un bimbo dalla mamma.....
Ti sembra paura inculcata??

max ha detto...

ops scusami un caro saluto
Max

riri ha detto...

Ciao Max,ormai abbiamo sviscerato il problema,cose del genere accadevano anche prima,ora forse si dà + risalto.
Un abbraccio e buona giornata con un sorriso.