Una finestra sul Mondo

Arte - L'immagine del giorno

Astronomia - Un'immagine al giorno



Il gadget che stava qui è sospeso per 24/48/60 ore.
Stiamo valutando una soluzione alternativa.
Ghe pensi mi, così si espresso il Presidente dell'Isola che ha già riunito un'apposita task force che si concentrerà per trovare la soluzione migliore nel minor tempo possibile.
Nel frattempo nell'Isola c'è agitazione.
Pare esistano forme di vita intelligenti.
Il Presidente è sconvolto dalla raggelante novità.


lunedì 16 giugno 2008

A TE GRILLO.........ED AI TUOI AMICI

18 commenti:

JANAS ha detto...

:( io continuo a tenermelo questo sogno..a rimanere nella mia terra, e continuare a resistere, nonostante tutto!

Luigina ha detto...

Nicola anch'io come Janas e te continuo a credere che l'isola che non c'è ...esiste, sono i nostri sogni. Non bisogna fuggire e rinunciare ai nostri sogni, ma come nella canzone di Bennato L'isola che non c'è continuare a credere nei sogni, per poterli avverare... "seconda stella a destra, questo è il cammino e poi dritto fino al mattino...

Luigina ha detto...

Dimenticavo: buonanotte! :)

riri ha detto...

Ciao Janas,ciao Luigina,anch'io (forse una delle ultime romantiche-sognatrici),credo che esista l'Isola che non c'è...apparentemente sembra impossibile,..ma c'è!!!
Buona giornata a tutti gli amici dell'Isola che c'è.:-)

Nicola ha detto...

Ciao Janas,ormai sono 56 anni che stringo i denti, resisto e continuerò a farlo :-)))
Ciao

Nicola ha detto...

Luigina brava, hai postato una bellissima canzone, a quanto pare tu e janas siete veramente intraprendenti ;-)non fuggirò di certo puoi stare tranquilla :-)
Ti auguro una bella giornata

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Conosco questo video e la canzone. E riconosco anche quella rabbia a volte impotente.

Luigina ha detto...

Riri appena ho un po' di tempo mi leggo le 17 puntate del tuo racconto e poi ti scrivo. Ti ho letto volentieri anche sul blog di Stella, di Renata e di Holden mi pare

ROSA E OLIVIER ha detto...

"alle curve del Tevere, ai turchini
monti del Lazio...Spande una mortale
pace, disamorata come i nostri destini..."!?...

Baci baci baci!

riri ha detto...

Ciao Luigina,grazie per aver voglia di leggere il mio raccontino,è una favola per adulti,niente di che,l'ho scritta anni fa,è un pò la ricerca del principe azzurro:-))
Si,ti confermo qualche volta scrivo anche su altri blog,purtroppo non sempre,ma quando c'è un argomento interessante ed ho un pò di tempo,lo faccio volentieri.
Grazie ancora ed un bacio :-)

riri ha detto...

Per Luigina,ho letto diverse volte il tuo blog,lo trovo molto interessante,soprattutto per gli argomenti che tratti,con serenità e passione..che amici che hai!!Complimenti.
Ps.ho cercato di entrare ora nel tuo blog,ma mi si blocca il pc...nn capisco perchè,forse è un problema mio.
Grazie ancora e buona giornata.

riri ha detto...

Ciao Rosa ed Oliver,benvenuti sull'isola,qui Torino,piove da più di un mese,spero che a Capri vada meglio.
Un bacio ad una delle isole più belle del mondo.:-)

Tony Pannone ha detto...

Nicola resisti altri 56 anni, che ti costa.... bellissimo video spero che stasera almeno vinciamo è l'unica cosa che sappiamo fare giocare a calcio, anche perche' il mio blog è fatto di persone tinte di azzurro.... perbacco Nicola hai 56 anni, ma va la' li porti benissimo..... FOZZA ITALIA come dice a Napoli.......

Nicola ha detto...

Caro Tony, grazie dei complimenti,in effetti mi sento un giovanotto di quei tosti;-)
Per quanto riguarda l'azzurro mi ricordo di tante belle ragazze napoletane :-)Viva l'Italia!!!

JANAS ha detto...

Riri...allora possiamo fondare il club delle "sognatrici"...o forse potremmo pensare, che i sogni diventino realtà, ...forse che tutti coloro che hanno lottato per un mondo migliore e libero dai soprusi e dalle dittature hanno rinunciato al loro sogni

Nicola 56 anni...ha ragione Tony, conserva la grinta per gli altri 56...devi essere fonte d'ispirazione per le nuove leve, che non si facciano ingurgitare in questo mondo di gente senza scrupoli, dove il loro dio è il proprio tornaconto personale...non sapendo che qui niente ci appartiene veramente ...e prendiamo solo in prestito, qualcosa che prima o poi dobbiamo, comunque restituire!

riri ha detto...

Janas,ci sto,fondiamo pure questo club, sognare che un mondo migliore sia possibile potrebbe risultare quasi un'utopia,oggi,ma io ci credo,quindi ci sto.....
Ciao sognatrice :-)

Nicola ha detto...

Cara Janas,il nuovo mondo non lo possiamo impostare dando ascolto ai grilli e comici che si sono arricchiti insieme ai padroni facendo della politica un qualunquismo,per sponsorizzare il nepotismo e la vigliaccheria umana,invitando le persone ad esentarsi dal voto...Mi chiederai perchè non vado sul blog del comico a dirgli quello che penso,ti spiego il perchè:il motivo è semplice,lo ritengo un vigliacco,dovrebbe avere il coraggio di navigare sul web ed ascoltare anche le voci di dissenso nei suoi confronti,invece di porsi come il primo ministro e quelli che lo circondano a preoccuparsi solo dei propri interessi facendo del becero qualunquismo.
Grazie di essere intervenuta su questo blog:-) A risentirci presto.

JANAS ha detto...

Riri...cito una frase a memoria di Bob Dylan ...perdona quindi qualche errore, mi è venuta pensando al sogno che condividiamo:
" ...lontano mi porta un sogno, ho
un fiore, qui dentro al pugno!!"

Nicola...mai amato Grillo ...ne i santoni che si ergono a guida di qualche gruppo, c'è molta arroganza in queste persone, che si credono depositarie di verità assolute!( a questo proposito se già non lo conosci cito Krishamurti: "Agli uomini piace essere diversi dai loro simili, anche a costo di diversificarsi in modo ridicolo, assurdo e triviale!" Io non voglio incoraggiare quell'assurdità (...), (...) proprio per questo desidero chi cerca di capirmi, di essere libero, non per seguirmi o estrarre da me una gabbia che diventerà una religione, una setta.
Dovrebbe invece liberarsi da tutte le paure - dalla paura della religione, dalla paura della salvezza, dalla paura della spiritualità, dalla paura dell'amore, dalla paura della morte, dalla paura della stessa vita.
Come un artista dipinge perché ha piacere a dipingere, perché si autoesprime, aspira alla gloria e al benessere, lo stesso faccio io e non perché voglio qualcosa da qualcuno.
Voi siete abituati all'autorità o all'atmosfera di autorità
(...)
Pensate e sperate che un altro possa con i suoi straordinari poteri - un miracolo - trasportarvi in questo regno dell'eterna libertà, cioè della Felicità. Tutta la vostra concezione della vita si basa su quell'autorità
il suo discorso è riferito allo scioglimento della sua organizzazione spirituale...ma potrebbe essere letto anche in chiave socio-politica la verità è una terra senza vie,

in conclusione ...credo invece nei gruppi che nascono dal reciproco confronto, dallo scambio delle idee, dal lavoro per un obbiettivo comune, che inevitabilmente comporta compromessi...e per compromesso non intendo muta rassegnazione e rinuncia parziale alle proprie idee..per compromesso intendo, rendersi conto che sempre ci saranno, in ogni individuo, sfumature nel modo di vedere e pensare le cose;
per compromesso intendo quella giusta maturità che ci permette di mettere a fuoco il fattibile ..intendo centrare gli obbiettivi più importanti e comuni e concreti e rimandare il perfettibile...i