Una finestra sul Mondo

Arte - L'immagine del giorno

Astronomia - Un'immagine al giorno



Il gadget che stava qui è sospeso per 24/48/60 ore.
Stiamo valutando una soluzione alternativa.
Ghe pensi mi, così si espresso il Presidente dell'Isola che ha già riunito un'apposita task force che si concentrerà per trovare la soluzione migliore nel minor tempo possibile.
Nel frattempo nell'Isola c'è agitazione.
Pare esistano forme di vita intelligenti.
Il Presidente è sconvolto dalla raggelante novità.


giovedì 19 giugno 2008

SETTEMBRE IN PERIFERIA

Avvilito settembre
i ragazzi tornati alle bande
a sferrare calci e rabbia al pallone
nelle ore d'aria della periferia
urlano gli spazi esigui
la condanna al rumore
alberi rassegnati sbattono
le foglie come palpebre alla luce
la sera cala sul manto
putrido di smog.

8 commenti:

JANAS ha detto...

mi piace questa poesia
mi piace il suo ritmo
anche se descrive una periferia triste
come il destino di molte periferie!
:)

riri ha detto...

Ciao Janas,anche a me piace molto,descrive una periferia di Napoli,una volta accogliente e vivibile......
Buona giornata.:-)

ROSA E OLIVIER ha detto...

"Una luna morente nel silenzio,
CHE di lei vive, sbianca tra violenti
ardori, CHE miseramente sulla terra" !?...baci Capri baci

Nicola ha detto...

Ciao Rosa e Olivier in questa nostra isola siete veramente una realtà,grazie

max ha detto...

cala la sera
e si chiudono le finestre,
le case si spengono piano piano,
echeggiano i suoni
delle televisioni,
un bimbo piange,
non vuole andare a letto.
Luci delle strade di periferia,
illuminano il nostro cammino
ormai stanco
di giornate vissute,
nei campi
o dentro una maledetta fabbrica
che sfrutta il tuo fisico.
Ora di dormire,
le strade deserte,
silenzi della notte,
una periferia nascosta nell'ombra
che domani si presta
a ripartire.
un abbraccio cara riri sei fantastica
Max

max ha detto...

vi chiedo scusa,non m'ero accorto che ancora non eravate presenti tra i miei link.
Ho provveduto.
ciao carissimi

riri ha detto...

Per Rosa e Oliver....
un fiore sbiadito tra le mani,
un cammino solitario e triste...
Ciao Capri,ti sogno ogni notte..
così com'eri.....un sogno dentro un sogno.
Ciao.

riri ha detto...

Caro Max...la periferia così ben descritta da te,con i suoi respiri,le sue notti....me la fai rivivere...ma c'è anche molta vita,sofferenza e piacere si mescolano ed a volte un momento ti appare magico.....
Buona serata :-)