Una finestra sul Mondo

Arte - L'immagine del giorno

Astronomia - Un'immagine al giorno



Il gadget che stava qui è sospeso per 24/48/60 ore.
Stiamo valutando una soluzione alternativa.
Ghe pensi mi, così si espresso il Presidente dell'Isola che ha già riunito un'apposita task force che si concentrerà per trovare la soluzione migliore nel minor tempo possibile.
Nel frattempo nell'Isola c'è agitazione.
Pare esistano forme di vita intelligenti.
Il Presidente è sconvolto dalla raggelante novità.


giovedì 12 giugno 2008

STRAGI SUL LAVORO

Mineo viene dopo Molfetta,dopo la Thyssen a Torino,dopo Porto Marghera,dopo tante altre tragedie finite in prima pagina,dopo le molte altre finite in sordina.
Ancora una volta il Presidente Napolitano è tornato a fare la voce grossa:"basta con le stragi:servono interventi e controlli stringenti per spezzare la drammatica catena di morti".
Di queste stragi in passato ne abbiamo parlato più di una volta ormai sono veramente senza parole,riporto alcuni versi scritti da Riri tempo fa:

Vite rubate
all'amore-famiglia-
amici - lavoro?
Vite schiacciate
da "colossi"
affamati di soldi
accumulo di
vile denaro.
Nemmeno hanno
un volto
per loro
questi uomini
così massacrati,
nemmeno
hanno un nome....

16 commenti:

stella ha detto...

E' inconcepibile che ancora oggi si muoia sul lavoro e il fenomeno sta dilagando...
Ben vengano i versi di riri da pubblicare a caratteri cubitali su un quotidino nazionale!
Buona giornata.

Nicola ha detto...

STRAGE DI MINEO
Questo è un video....

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Ed intanto continuano a non far nulla. Petizioni, denunce, ma di lavoro si continua a morire perchè la legge esiste ma gli ispettori per verificarne la sua applicazione no.

Frida ha detto...

La poesia è molto significativa..e bella: complimenti a Rosy..Ma..il problema delle morti sul lavoro è agghiacciante..Personalmente non lo reggo. Ho pianto..nell'apprendere questa ennesima notizia..Davvero è intollerabile che esista..che si possa ancora morire per lavoro.
Un caro saluto
Frida

JANAS ha detto...

si la voce alta va bene ...ma poi?? hai detto giusto: ormai siamo rimasti senza parole...perchè le parole senza i fatti ...alla fine rimangono solo: Retorica! ....e lasciano un grande senso d'impotenza e di vuoto!

desaparecida ha detto...

io nn riesco nemmeno a commentare,scusatemi....

l'indignazione...mi sembra poco
la tristezza banale
lo sgomento fuori luogo......
la vita un miracolo fugace

riri ha detto...

Ciao Stella,purtroppo le parole e l'indignazione non bastano..
Buona serata.

riri ha detto...

Caro Daniele,come tu sai esiste una corruzione dilagante,per cui tutti sono sempre disposti a chiudere un occhio in cambio di denaro,è chiaro che chi ha il compito e non rispetta il proprio mandato andrebbe perseguito legalmente...anche i sindacati eletti dai lavoratori dovrebbero essere + vigili....
A risentirci.

Nicola ha detto...

Ciao Frida,son daccordo con te,è intollerabile quello che sta succedendo,non devi piangere per questo,perchè non sei sola.
Un caro saluto

Nicola ha detto...

Ciao Janas,sarà pur vero quello che dici,però io ci credo ancora,insieme a tanti altri..siamo un pò sparsi quà e là,ma basta ritrovarci e le voci diventano un urlo che arriva lontano.
Ciao.

Nicola ha detto...

Ciao Desa,delle volte bastano anche poche parole per ritrovarci,è importante essere in tanti per poter urlare insieme,anche senza commenti.
Un caro saluto.

stella ha detto...

Nicola vieni da me,ti aspetta una sorpresa!

sirio ha detto...

E pensare che il lavoro dovrebbe essere fonte di vita...non di morte!! I media e la tv in particolare ci hanno quasi assuefatti a questo genere di notizie...perchè fanno "colpo", con quale risultato,però? Che stiamo imparando a conviverci,purtroppo!
Brava riri,mi associo al pensiero di stella.

stella ha detto...

Cara riri,certamente le parole non bastano,ma noi,noi cosa possiamo fare?Certamente parlarne è meglio che tacere,non mostriamo indifferenza.! Grazie per lo spunto,ho usato un termine del mio ultimo post.
Un caro saluto

Cavaliere oscuro del web ha detto...

Purtroppo è una strage senza fine e la cosa più vergognosa, che si parla troppo poco di questa piaga.

Ambra ha detto...

Per fortuna sono tante le iniziative contro i continui soprusi verso le persone e verso la natura.
Purtroppo pochi, pochissimi i risultati. I morti sul lavoro continuano ad essere ignorati.