Una finestra sul Mondo

Arte - L'immagine del giorno

Astronomia - Un'immagine al giorno



Il gadget che stava qui è sospeso per 24/48/60 ore.
Stiamo valutando una soluzione alternativa.
Ghe pensi mi, così si espresso il Presidente dell'Isola che ha già riunito un'apposita task force che si concentrerà per trovare la soluzione migliore nel minor tempo possibile.
Nel frattempo nell'Isola c'è agitazione.
Pare esistano forme di vita intelligenti.
Il Presidente è sconvolto dalla raggelante novità.


domenica 20 gennaio 2008

Gli odori viaggiano su internet

Ho trovato questo articolo ( un pò datato per la verità) ma mi ha molto incuriosita leggerlo... io onestamente non ne ero a conoscenza e non mi trova pienamente d'accordo ma... giudicate voi!

Il profumo delle rose appena colte. O l'essenza dell'oceano Atlantico. Ma anche, volendo, la puzza dell'immondizia. Dopo aver raffinato la vista e l'udito i computer si stanno preparando alla campagna dell'olfatto. Non è più una profezia, presto dai pc di casa, via Internet, sarà possibile sentire gli odori di quello che si vede sullo schermo. Ma non solo. Li si potrà collezionare, scambiare, sintetizzare e masterizzare.C'è chi ci sta già lavorando. Uno dei luoghi in cui si cerca di trasformare le sensazioni olfattive in bit è in California.Così è nata Digiscents, che oggi promette di dare odore alle immagini di siti web, videogiochi, film e video.Quando tutto l'apparato sarà pronto, profumi (e puzze) saranno messi sul Web. Con un sistema simile a quello utilizzato per diffondere audio e video. Gli odori in formato digitale risiederanno sui server dei siti che vorranno sollecitare anche il naso dei loro utenti. È facile correre avanti con l'immaginazione. Sentire il profumo di fiori tropicali mai visti, immagazzinare gli odori dell'infanzia per poi sentirli durante la vecchiaia, registrare l'essenza di persone care che si perderanno. Ma non è così facile. Sono in molti a pensare e io sono pienamente d’accordo che l'olfatto sia estrememente soggettivo, troppo influenzato dagli altri sensi, eccessivamente condizionato dal cervello. Un odore potrebbe non avere alcun senso se sentito davanti a un computer.E poi non è la prima volta che si fanno esperimenti di questo tipo. Alla fine degli anni Cinquanta, nei cinema americani arrivò "Aroma-Rama", un film horror accompagnato dall'emissione di orribili olezzi durante le scene principali. E nel 1981 a provarci fu John Waters, con il suo Polyester, che affidava la riproduzione degli odori a una tessera magnetica da mettere vicino al naso, chiamata "Odorama". Ma questi tentativi non hanno fatto scuola. La ragione è fin troppo semplice. "L'odore delle rose è una reazione chimica se un giorno lo scoprissi non l'ameresti più".

9 commenti:

riri ha detto...

Cara Claudia, ho sentito parlare di questa "orribile cosa", sotto certi aspetti mi fa paura,nel caso di lezzo maleodorante, sangue od altro.Ormai non mi sorprende + niente, ma ti assicuro, che se questa ricerca verrà messa in rete,quindi funzionale e funzionante (ma per chi?),l'unica cosa che ti posso dire è che ci scambieremo gli odori della mia cucina(mi dicono gli amici che cucino molto bene),il fruscìo e gli odori dei parchi a Torino,l'odore delle montagne in primavera e di qualche animaletto e da te mi aspetto l'odore del mare, a Posillipo,quello mi manca e mi piacerebbe sentirlo. Un sorriso:-)

nonsoloattimi ha detto...

Ciao riri, mi piacerebbe tanto poter sentire l'odore dei tuoi manicaretti... lo sai il 5 febbraio sarò a Torino di passaggio... ma spero di poter venire a settembre e trattenermi qualche giorno, penso sia una città bellissima!
Che stai facendo di bello... o buono ora?

nonsoloattimi ha detto...

Ho letto ora il consiglio per la tosse... ho preso nota, questi rimedi sono efficaci e non fanno male.Grazie.

riri ha detto...

Ciao Claudia, per stasera ho dei carciofi ripieni,funghetti champignon trifolati,funghi impanati,soliti affettati e formaggi,ho fatto anche una crostata di mandorle,non mi è venuta molto bene,però è mangiabile,lo confesso,sono negata per i dolci,ma alla fine,testarda come sono,riuscirò a farcela.Sei solo di passaggio a Torino? Se tu avessi una mezz'oretta potremo prenderci un caffè insieme.:-)

nonsoloattimi ha detto...

Mamma mia riri... mi stai facendo venire il languorino in bocca... ti prometto che quando saprò di venire un po più a lungo ti avviso, credimi sarei proprio felice di conoscerti.

traccedinchiostro ha detto...

non mi rovinate il profumo dei fiori, quello di erba bagnata , di muschio, il profumo dei grappoli d'uva appesi alla vite,il profumo del mare !

:-)

nonsoloattimi ha detto...

Non preoccuparti Lella... non lo permetteremo!!!

riri ha detto...

Ciao Claudia, io a settembre sono a Torino e ti aspetterò. :-)

riri ha detto...

Cara Lella, spero proprio che questa ricerca non vada avanti, il profumo è l'unica cosa ancora naturale che ci è rimasta!
Buona serata :-)