Una finestra sul Mondo

Arte - L'immagine del giorno

Astronomia - Un'immagine al giorno



Il gadget che stava qui è sospeso per 24/48/60 ore.
Stiamo valutando una soluzione alternativa.
Ghe pensi mi, così si espresso il Presidente dell'Isola che ha già riunito un'apposita task force che si concentrerà per trovare la soluzione migliore nel minor tempo possibile.
Nel frattempo nell'Isola c'è agitazione.
Pare esistano forme di vita intelligenti.
Il Presidente è sconvolto dalla raggelante novità.


domenica 22 marzo 2009

LANCIO DI STERCO TRA I TAVOLI VIP AL CAMBIO UN RISTORANTE DI TORINO CON 250 ANNI DI STORIA

Ieri sera un gruppo di "ragazzi" definiti anarchico-insurrezionalisti, ha bussato al ristorante Il Cambio di Torino, in pieno centro, ed al grido di - libertà per gli immigrati!!- ha versato nel salone e contro i clienti, dei secchi di sterco, poi sono passati ai volantini per la " Campagna contro il centro di identificazione e di espulsione di corso Brunelleschi". Qualcuno si è chiesto perchè è stata loro aperta la porta, altri si sono interessati per il rimborso e si sono informati dell'esistenza dell'assicurazione, visto che sia i vestiti che le scarpe erano decisamente da buttare. Molti sono andati via, il cattivo odore era nauseante, alcuni sono rimasti per ripulirsi alla meglio, con la collaborazione dei cuochi e degli inservienti, usciti dalla cucina muniti di mestoli....
Questo ristorante fu inaugurato nel 1757 ed è nel cuore della città, di fronte a Palazzo Carignano, accoglie i clienti tra velluti cremisi, specchi barocchi sovrastati dalle pitture del Bonelli ed un trionfo di legni dorati.
Nella sala grande è conservato il tavolo dove sedeva abitualmente il conte Camillo Benso di Cavour, assiduo e fedele frequentatore. Fu il punto d'incontro e di ritrovo dei più grandi nomi della politica, dell'aristocrazia e della cultura del regno. Oggi il cambio fa parte dell'Associazione Locali Storici d'Italia.

18 commenti:

Daniel ha detto...

Un po' pensare a questi personaggi coperti di sterco... mi fa sorridere.. anzi, rido proprio di gusto!! Poverini, gli hanno rovinato la cena.
Siamo in un'Italia in cui, per manifestare un'idea o un'insoddisfazione, occorre far cose estreme.. ciò è molto grave.
un abbraccio cara, grazie sempre
daniel

Luigina ha detto...

Anche a me in un primo momento ha suscitato ilarità questo episodio Rirì, ma,ripensandoci, credo che i ragazzi non abbiano valutato bene le conseguenze del loro gesto che, anziché colpire i clienti dello storico ristorante, come credo fosse nelle loro intenzioni, hanno danneggiato maggiormente il proprietario e i dipendenti dello stesso che credo non abbiano niente a che fare con il centro di identificazione ed espulsione degli immigrati della tua città. Inoltre quei personaggi ricoperti di sterco si ricompreranno i vestiti danneggiati e si ripagheranno...profumatamente la cena così bruscamente interrotta avvalendosi dei loro avvocati.

ANNA ha detto...

Bleh bleah e ancora bleah! Abbiamo cominciato proprio bene stamattina io e te, visto l'argomento. Il mio era decisamente più poetico! ihihihihihih ciaooooooo buona domenica e un abbraccio ad entrambi! V.v.b.t.t.

Gabry in blog Belella ha detto...

C'è modo e modo per contestare e questo proprio non mi sembra quello più giusto perche è solo un atto deprecabile e il messaggio che volevano far passare è stato del tutto offuscato da tanto sterco materiale ma sopratutto mentale dei dimostranti.

Un saluto e buona serata domenicale!

Alessandra ha detto...

ehmmm il barocco! son stata a vedermi il sito ufficiale del ristorante ...cavoli! che posto!!! immagino la confusione ...mi chiedo anche io come abbiano fatto ad aprire le porte ai manifestanti!???!!

un baciotto!

Ale :-)

Nicolanondoc ha detto...

Oggi il nostro bel paese non è fatto solo di "formaggi", per fortuna esiste anche lo sterco, naturalmente parlo di quello naturale e non tossico, personalmente sono daccordo con Barbara Scabin ed il fratello Davide chef al Comball.Zero di Rivoli ( To ) che lo definiscono un eccesso incomprensibile. "Perchè non se la prendono con le vetrine dei negozi di lusso,con le concessionarie di auto che rappresentano lo sfarzo e la ricchezza, invece di prendersela con chi lavora? Oramai il vandalismo e la cattiveria che c'è in giro io veramente non riesco più a capirla".
Aggiunge Davide: - "il Cambio è un pezzo di storia del Piemonte, è uno dei pochi ristoranti al mondo ad avere 250 anni di attività. Ho rispetto per l'anarchia, penso che abbia una tradizione culturale, così non li capisco: se fossero venuti da me li avrei fatti sedere per capire le loro ragioni, per comprendere qual'è il disagio che loro esprimono".

Gabry in blog Belella ha detto...

Buongiorno a Voi e buon inizio settimana, finalmente è primavera e spero che lo sia anche nel vostro bellissimo cuore!

Pupottina ha detto...

rispondo: no, io con gli ascensori a vetri non vado d'accordo... soffro di vertigini.... no, proprio no...
eheheheheheheheheh
buon lunedì
^_____________^

Pupottina ha detto...

poveretti coperti di sterco....
però come cosa è ridicola...

Jasna ha detto...

sono nauseata dall' ingnoranza di certa gente che crede di poter cambiare le cose usando violenza. Quando capiranno che è l'intelligenza e la diplomazia a fare la differenza forse cambirà qualcosa. mi dispiace per quei poverini che hanno subito il disagio . E per il ristoratore che ha subito un' danno d'immagine. Potrei spendere due parole per gli immigrati regolari, quelli che hanno veramente voglia di una rivalsa, quelli che vogliono rifarsi una vita in un paese che non è il loro . mi dispiace ma finchè non protesteranno contro poche teste di C... saranno senpre additati come lo straniero. spero vivamente che sia fatta giustizia per loro .

Jasna ha detto...

riri ... amichevolmente ... ti rivoglio con il cappellino rosso! baci Jasna

jasmine ha detto...

Premetto che la scena a me fa'sorridere ma,non e'il modo giusto questo per contestare.purtroppo oggi per farsi sentire bisogna ricorrere a cose assurde ed improbabili.

UN BACIO A TUTTI :)

Gabry in blog Belella ha detto...

Buongiornoooooo!!!!

Qui oggi giornata un pò grigina speriamo solo che non piova e che ritorni il sole al più presto.

Un saluto e buona giornata!

marcella candido cianchetti ha detto...

che bello bisogherebbe ripetere! tra poco posto x ricordare il capodanno iraniano buona giornata

Alessandra ha detto...

ciao ragazzi!
come state?
sono un po' in crisi ...una specie di gran rottame! uff!

vi abbraccio forte
Ale

riri ha detto...

Ciao ragazze/i..

Credo che ci siano anche altre forme di protesta orientate verso tutti i soprusi, questa in particolare mette in evidenza il momento che si sta vivendo: di fame, carenza di cibo e difficoltà economiche, persone (i soliti che si ingozzano) e tanti che muoiono di fame, qui infatti vengono chiamati in causa centri d'immigrazione dove permane a tutt'oggi lo sciopero della fame per le condizioni di non vita esistenti.Nel 1977 ci fu un assalto al carrello dei bolliti a Bologna essendo il cibo diventato il simbolo più significativo del benessere della grassa Bologna ed anche oggi si colpiscono i templi dell'alta cucina, vedi il Cambio di Torino e sempre nella stessa città, domenica sera c'è stata un'irruzione pacifica ad Eataly, con distribuzione di volantini:
MANGIATO BENE? IO SONO IN SCIOPERO DELLA FAME!!!!!
Ogni cosa ha un prezzo e quella del cibo continua a salire nel borsino di casa nostra!!Non mi sento di giudicare un tale comportamento, trovo più interessante la distribuzione di volantini e soprattutto il discuterne con il popolo, che da sempre è quello che paga il prezzo più alto per una crisi, che è,sì,a livello globale, ma la cui difficile ripresa resta sempre nelle mani di pochi e non necessariamente onesti....

Pupottina ha detto...

ciao Nicolanondoc come è andata la cena? hai mangiato bene? ti sei divertito?
oggi è un altro giorno, per fortuna, di sole... speriamo sia arrivata davvero la primavera...
^___________________^

Alessandra ha detto...

hai ragione Riri! per vedermi Masolino ...mi son data una zappata niente male.

^___^

Ale