Una finestra sul Mondo

Arte - L'immagine del giorno

Astronomia - Un'immagine al giorno



Il gadget che stava qui è sospeso per 24/48/60 ore.
Stiamo valutando una soluzione alternativa.
Ghe pensi mi, così si espresso il Presidente dell'Isola che ha già riunito un'apposita task force che si concentrerà per trovare la soluzione migliore nel minor tempo possibile.
Nel frattempo nell'Isola c'è agitazione.
Pare esistano forme di vita intelligenti.
Il Presidente è sconvolto dalla raggelante novità.


lunedì 16 febbraio 2009

VIOLENZA SULLE DONNE

Ci si chiede ancora il perchè la donna sia considerata alla stregua di un oggetto, la si guarda come un contenitore nel caso dovesse essere "costretta" a mettere al mondo dei figli, la si guada come un corpo più o meno sinuoso, voluttuoso, ma neanche, spesso come un corpo e basta, un corpo da cui trarre un piacere che è semplicemente l'eterna supremazia del maschio sulla donna, l'eterno dominio sui suoi sentimenti, pensieri. Il rispetto è la mancanza di tutto questo, vedere ancora una volta la donna come un essere da cui trarre profitto, di qualsiasi natura esso sia. Allora ecco che spuntano soprusi, violenze psicologiche, ferite insanabili, riduzione alla semischiavitù molto spesso, in molti paesi, nessuno esente. La donna oggi è profondamente ferita ma è pronta ad alzare ancora una volta il capo e combattere, si, perchè ormai trattasi di difesa personale, quindi armiamoci di bombolette spry, manganelli e perchè no, pistole!!!!Ma tutto questo è assurdo e ridicolo, come la richiesta di castrazione chimica, manca inevitabilmente un senso della giustizia, il vedere gente, diciamo bestie, uscire dopo pochi mesi di carcere, del resto in un paese come il nostro e non solo, governato da gente "inquisita", come potremo mai chiedere giustizia, rispetto delle leggi e maggior sicurezza..allora dovremo armarci? Diventeremmo tutte killer, tanto poi non si va in galera, ormai sono piene di piccoli spacciatori e reati minori...Donne, abbiamo bisogno di uscire allo scoperto, tutte insieme, perchè si veda che non pieghiamo il capo!!E' vero, qualcuno dirà che se ne parla troppo, ma allora dovremmo ancora una volta tenere la bocca chiusa? E perchè?
Allora chiediamo anche agli uomini, quelli veri, quelli che una donna non la toccherebbero neanche con un fiore di unirsi a noi, sì, discuterne, scendere in piazza, gridare a tutti ( fosse anche solo al vento) la nostra rabbia, il nostro disgusto!!E' ora di smetterla, di fare delle leggi e di applicarle, per la sicurezza di tutti, di non darci il solito contentino, di non prendersela solo ed esclusivamente con gli extracomunitari, ormai si è visto, la violenza è un uso e costume di molti uomini, soprattutto italiani e qui in italia siamo, almeno per ora. Credo non servano spry, nè castrazione chimica, bisognerebbe viaggiare sempre in gruppo, fare karate e stenderli con un bel colpo al posto giusto....in attesa di far cambiare questo stato..e stato di cose..

32 commenti:

Pupottina ha detto...

ciao Riri. buon lunedì... anche se le notizie di cronaca non fanno altro che atterrirci... non se ne può più di queste situazione e di queste violenze sulle donne...
la parità non c'è anzi... più ci ostiniamo a pretendercela più ci vedono come un bersaglio...
se non avessi un marito che mi ama forse odierei tutti gli uomini...
avessi il tempo per il karate!!!
non vorrei sentirmi così indifesa...
più se ne parla di queste cose più accadono... viaggiare in gruppo è una soluzione, ma non sempre è possibile...
un abbraccio

luposelvatico ha detto...

La mia opinione sul tema l'ho espressa nel post di oggi. Ho l'impressione che l'informazione focalizzi non l'orrore per la violenza, ma l'odio per lo straniero: e questa è una visione della realtà, come annoti anche tu, distorta e parziale.
E diffondere paura (per lo straniero, ma anche per l'uomo in generale) serve a distrarre, a non far vedere il disegno che sta dietro questa escalation di preoccupazione, di rancore, di cattiveria, di identificazione del "nemico" (mentre il potere si autoassolve sempre, è sempre innocente).

ANNA ha detto...

BASTA CON LA VIOLENZA! NOI DONNE DOBBIAMO REAGIRE NON SUBIRE!

Fate passare questo messaggio!

Gabry in blog Belella ha detto...

E’ una vera vergogna,le leggi che ci sono fanno ben poco, oppure non vengono messe in pratica a dovere, perchè secondo me
bisognerebbe prima fare una massiccia campagna educazionale incominciando dalle scuole e dalle famiglie per far cambiare la mentalità di molti uomini che popolano il nostro paese, incominciando dagli italiani, perchè queste violenze purtroppo ci sono sempre state, solo che prima non venivano per nulla denunciate, perché ancora molti uomini ritengono la donna un essere inferiore e questo deve essere assolutamente corretto, altrimenti non c’è legge che tenga.

Un saluto e buona serata.

Nicolanondoc ha detto...

Benvenuto sull'isola luposelvatico, credo che tra noi qualche affinità esista....da piccolo al mio paese mi chiamavano mucillo salvatico (gatto selvatico), a risentirci.
Anche se sei un masculo ti abbraccio:-)

Nicolanondoc ha detto...

Belella è vero che la nostra amicizia è indissolubile, ma addirittura scriviamo in contemporanea....tra noi sta succedento qualcosa di grosso..:-)
Ti abbraccio

l'incarcerato ha detto...

Un bellissimo e amaro post che condivido totalmente.

Questi mi fanno vergognare di essere uomo.

jas ha detto...

inutile dire grazie per questo post e per cio'che c'e'oltre le parole..sensibilita'umanita'dolcezza,protezione,semplicemente l'essenza dell'UOMO VERO!Dovrebbe esser la normalita'ed invece non lo e'per tutti. Il mio blog rappresenta me stessa a pieno,io sono cosi'rido,piango,amo,vivo!Vivo cosi'come sono a tratti bambina a tratti donna.Ed il mio essere non cambiera'mai,non voglio aver paura di essere donna ma voglio vivere la mia femminilita'serenamente normalmente come ogni donna ha il diritto di fare. Un bacio ma nicola?riri'?ma io non ci ho tanto capito bene....cmq kisssss :)

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Concordo con te, anch'io ho sempre detto che anche gli uomini devono scendere in piazza con le donne, ovviamente gli uomini veri quelli che le donne le amano e di loro non abusano.

Gabry in blog Belella ha detto...

Buongiorno, qui dalle premesse dell'alba si direbbe un'altra stupenda giornata polare!!!

Gabry in blog Belella ha detto...

Nicola ho letto adesso la tua osservazione, credo che quel qualcosa di grosso si possa definire sintonia... siamo sulla stessa frequenza di simpatia e pensiero.

Un abbraccio e buona gironata.

Alessandra ha detto...

cara Rosy, concordo con il tuo post e con quanto sottolineato da Luposelvatico. Nella maggior parte dei casi la violenza sulle donne si compie dentro le mura domestiche.
Un abbraccio caro e affettuoso,
Alessandra

riri ha detto...

Ciao Pupottina, credo che alcuni uomini in un certo senso ci temano e spesso il loro atteggiamento ne è la conferma. Noi non abbiamo paura, anche se andassimo in giro da sole;-)
Grazie.

Ciao Luposelvatico, benvenuto qui,sono consapevole, come tanti altri, del perchè si cerca di stravolgere la realtà..che è da vero clima dittatoriale, tagli alla scuola, ai servizi sociali, alla difesa..il potere non è mai innocente se in certe mani...grazie.

Cara Anna, reagire subito, con manifestazioni di piazza è sempre utile, essere uniti nella lotta,anche, adesso bisogna studiare un piano per migliorare le condizioni di essere umani (uomini e donne) sfruttati e quant'altro, ormai il nostro paese è tristemente all'avanguardia.....neanche il terzo mondo, ti abbraccio e grazie.

Cara Gabry Belella, sono daccordo, l'insegnamento comincia dalla famiglia e dalle scuole, in queste ultime la battaglia è dura, i mezzi sono pochi, pensa che in alcuni casi difficili hanno eliminato anche gli insegnanti di sostegno:-(
Ti abbraccio e ti auguro una buona giornata.

Qui freddo, ma bel tempo, andremo in giro coperti, come "quelli di Mosca" :-)

Caro I. per fortuna non tutti gli uomini sono "bestie", ce ne sono tantissimi con un animo sensibile come il tuo, grazie.

Cara Jas, mi trovi concorde, il tuo blog ti rispecchia e ne sono felice, in quanto donna, per quanto riguarda l'uomo in generale, bè noi vogliamo essere protette, capite, ascoltate, serve anche urlarsi qualche insulto, ma almeno è un rapporto alla pari, quello che dovrebbe essere sempre, kiss.

Caro Daniele, scendiamo in piazza, sì, questo è importante, ma le donne hanno bisogno di essere comprese e spesso la violenza si cela anche tra piccoli "abusi di potere", divieti a volte ridicoli, per fortuna conosco un uomo che mi ha insegnato la libertà, a ragionare con la mia testa, a correggere gli errori, che sempre si fanno in un lungo percorso di vita assieme e questo è bello e positivo, grazie amico. A presto.

riri ha detto...

Mia cara Ale, siamo proprio in "telepatia" abbiamo scritto in contemporanea:-)
Hai tristemente ragione, la maggior parte degli abusi avvenie tra le mura domestiche, a volte, difficilmente denunciabili, per tanti motivi, penso che qui debbano intervenire associazioni, amici, parenti e quant'altro, perchè queste Donne abbiano il coraggio ed i mezzi di andare via, allontanarsi dal dolore. Ti abbraccio, buona giornata e grazie:-)

desaparecida ha detto...

Ciao riri,tu leggendo il mio secondo blog,sai come la penso e come agisco.
Mi sento stanca e molto amareggiata per quello che accade....

Mi spiace pensare all'immiserimento di questa società che cerca sempre di fare i propri interessi (non della società ma dei governanti)
spostando l'accento su falsi problemi.

La violenza intrafamiliare è in continuo aumento frutto di una prevaricazione culturale che schiaccia e che non ci può ammutolire.

Tutti uomini e donne.

Ti abbraccio.



PS=mi sono permessa di fare una piccola dedica a PATRIZIA da me.


Vi abbraccio :)

Frida ha detto...

Concordo pienamente con te, Rosy, anche se la tentazione di usare la castrazione chimica, sai..a volte mi prende, specie se penso alla irrecuperabilità di certi bestioni, di cui anche in Italia ci sono numerosi esemplari..
Comunque il vero problema, secodo me, è che siamo in un periodo di crisi molto profonda, in tutti i sensi, da quello economico a quello morale, e questi episodi sono il frutto del disagio generalizzato che c'è. Il non voler affrontare seriamente la crisi, l'invocare leggi ad personam che consentono impunità, la generale mancanza della certezza della pena, l'additare gli immigtati, l'aizzare gli animi a forme di giustizialismo sommario e deresponsabilizzante, ecco tutto questo, aggrava le cose e, peggio, distrae la gente che fatica poi ad individuare i problemi e le responsabilità..
Ti abbraccio, Rosy, e ti auguro una buona serata

riri ha detto...

Cara Desina, grazie, so come la pensi, tutto ciò mi crea un'immensa amarezza, anche se so che non bisogna abbassare la guardia..mai.Ti abbraccio.
Ps. ti ringrazio per la mia amica Pat, appena la sento le dico di andare a leggere, le farà piacere.

Cara Frida, concordo, adesso la goccia che fa traboccare il vaso..in sardegna, forse il gesto di veltroni è arrivato in ritardo, un paese alla deriva...
Ti abbraccio, grazie.

Nicolanondoc ha detto...

Ciao Frida, in Sardegna, la vera sinistra ha compiuto un' opera d'arte.....fini è una persona intelligente....e il berlusca è corso dal presidente... :-)))

Renata ha detto...

Concordo entusiasticamente per il Karate. E anche per qualsiasi tattica difensiva. Altro che danza classica. Qui ci dobbiamo difendere, ed anche efficaciemente. Dai RIRI! Ottima proposta.Un abbraccio stritolante. muccina

riri ha detto...

Un abbraccio forte anche a te Muccina, buona serata.

Gabry in blog Belella ha detto...

Buongiorno Riri, qui per il momento sta piovendo ma qualcuno dice che è probabile venga a nevicare...mah!!!

Un saluto e buona giornata.

Gabry in blog Belella ha detto...

Riri Nicola in questo momento qui sta Nevicando!!!!!

Nicolanondoc ha detto...

Ma che bello cara Gabry, questa sì che è poesia : il fruscio del mare accompagnato da fiocchi di neve, oh cielo meraviglia ed incantamento, Napoli sotto la neve.
Grazie Gabry :-)

Luigina ha detto...

Riri sei fantastica! Dài organizza che ti seguo. Grazie di aver dato voce a noi tutte.Buona giornata!

riri ha detto...

Ciao Gabry, qui temperatura attuale +3, non si prevedono variazioni e rialzi, siamo in balia del vento..è forte, freddo....

Cara Luigina, a Torino ci stiamo dando da fare, c'è una palestra vicino casa mia che insegna arti marziali, ero un pò in dubbio, sono armi di difesa un pò "estremi", ma vista la situazione..
ti abbraccio

marcella candido cianchetti ha detto...

non comment! inizierei ad introddure l'obbligo d'insegnamento x ambo i sessi di karate, iniziare a fare cultura dentro casa scuola ecc...... antimachimo o gallismo,e la strada è lunga ..una cosa che non sopporto che di popolazioni si faccia tutta un erba un fascio,che si propongono ronde + o - autorizzate cosi s'incentiva la violenza ecc... poi x non parlamo anche dei milioni d'italiani marci che fanno turismo sessuale e ad es vanno in repubblica ceca e sfruttano bambini che trovano nei pressi di stazioni di benzina ecc... ciao

Gabry in blog Belella ha detto...

Allora non ti ricordi la neve del 56?.... io ero una bimbetta e mi arrivava al ginocchio quasi, ma sai perchè me la ricordo? perchè la vedo ancora oggi su di una foto in bianco e nero che mi fu scattata all'epoca dove io sono con i piedi affondati in un soffice manto di neve, se mi ricordo dove ho messo questa foto te la mando , così forse risveglio anche la tua memoria

Un abbraccio!

riri ha detto...

Ciao Marcella, purtroppo sono notizie tristemente conosciute..concordo per lezioni di gruppo, perchè è chiaro che esistono tanti uomini che definirli tali è un'offesa...ed altrettanti che rischierebbero la loro vita in difesa di valori..ahimè quasi del tutto persi....
per le ronde..è un'azione che sicuramente sfocia nella violenza, anche se dicono che non sono armate, ma tu ci credi? io no..poi si punta l'obiettivo solo su alcuni "problemi", quando siamo ormai allo sfascio ed al fascio...
ti abbraccio

riri ha detto...

Cara Gabry, non mi ricordo, anche se ero piccolina, ma se hai delle foto mandamele, ne sarei felice, ti mando un kiss da una Torino splendida, sole scintillante, alpi innevate, temperatura +6, stasera forse faccio la polenta concia..sei invitata:-)kiss

Jasna ha detto...

rimango in silenzio. stupendo pezzo Riri. giunge al cuore.

Daniel ha detto...

Mia cara.. ci sono mali che affliggono la società e che fanno più male degli altri.. che pungono ancora di più sul vivo.. questo è uno di quelli assurdi che non riesco nemmeno a concepire...
ti abbraccio forte
daniel

Elsa ha detto...

complimenti per il post...
vero e toccante.
con la scusa degli exstracomunitari ci si dimentica delle rdinarie forme di violenza causate da sbandati italiani.
gli imbecilli sono ovunque in Italia come altrove.
il decreto sulle ronde mi incute paura e non mi fa sentire al sicuro. si torna indietro di tantissimi anni.
elsa