Una finestra sul Mondo

Arte - L'immagine del giorno

Astronomia - Un'immagine al giorno



Il gadget che stava qui è sospeso per 24/48/60 ore.
Stiamo valutando una soluzione alternativa.
Ghe pensi mi, così si espresso il Presidente dell'Isola che ha già riunito un'apposita task force che si concentrerà per trovare la soluzione migliore nel minor tempo possibile.
Nel frattempo nell'Isola c'è agitazione.
Pare esistano forme di vita intelligenti.
Il Presidente è sconvolto dalla raggelante novità.


martedì 3 febbraio 2009

DIARIO DI UN VIAGGIO .....MOSCA 2/2/2009














Il monday morning inizia come era finita la sera, almeno dal punto di
vista atmosferico, temperature rigide, anzi rigidissime.
La minima prevista è -29 e la massima -17, d'altronde si dice che in
Russia le stagioni siano 5: la primavera, l'estate, l'autunno, l'inverno
e...l'inverno russo.
E quando dovevano organizzare la conferenza sulla convergenza dei media
digitali ?
Ovvio, nel bel mezzo dell'inverno Russo !
E allora, imbacuccati, affrontiamo temerari nuovamente le rigide
temperature per arrivare al Crocus Expo Exibition Center, un pò fuori
rispetto il centro di Mosca, uno dei più grandi spazi expo della Città.
Alle 9:00 del mattino (le 7:00 in Italia) la temperatura è -23, ma
sembra interessare solo noi che attendiamo il servizio navetta.
Mosca è sceglia già da un pò, chi deve andare a lavorare affolla la
metro, i bus e le strade (ci dicono che, mal contati, ogni giorno a
Mosca a10 milioni di abitanti se ne aggiungono altri 5-6 tra turisti,
pendolari e studenti che entrano in città al mattino per uscirne la
sera), il traffico è caotico e pazzesco.
Qua salta fuori la prima idea di gemellaggio: Mosca e Napoli...gli
autisti infatti seguono un codice della strada tutto loro e ai pedoni è
severamente sconsigliato attraversare la strada, sempre a prescindere
dal colore del semaforo.
Dopo 1 ora di caos stradale e pattinaggio di auto sul ghiaccio,
arriviamo al Crocus, felici di mettere il piede sulla terra ferma e di
entrare al caldo.

L'obiezione più comune che qualcuno potrebbe fare è che noi patiamo il freddo di Mosca perchè non siamo abituati.
E' vero che non siamo abituati, ma ho veramente qualche difficoltà a pensare che ci si possa abituare ad una temperatura che sta quasi sempre sotto i -20.
Comunque sia noi siamo temerari, per cui decidiamo di uscire lo stesso: mica possiamo stare chiusi in un albergo, siamo a Mosca !!!
Prima tappa turistica: il Petrovsky Palace.
La distanza che ci separa sembra quasi incolmabile: 10 minuti da fare a piedi e tre super strade da attraversare (senza strisce pedonali e semafori, sul ghiacchio, insomma non proprio banale) !

Il Petrovsky Palace è stato completato nel 1780 e doveva servire come tappa in cui far ristorare i reali che viaggiano da San Pietroburgo a Mosca. Catherine lo visitò una sola volta, Paul I lo lasciò al declino e Napoleone lo bruciò.
Nel 1830 fu restaurato e rimase residenza reale fino al 1918.
A partire dal 1920 e fino al 1990 il Petrovsky Palace ha ospitato l'Air Force Academy, mentre oggi è diventata la sede di rappresentanza della Città di Mosca.

Nonostante il freddo nono si poteva non visitarlo !

Per conoscere una città, la devi "vivere" come coloro che ci vivono.
Fa freddo ma vogliamo vedere Mosca e allora decidiamo di usare la Metro.
In realtà non è un rischio, la metropolitana di Mosca è composta da 9 linee che la percorrono in lungo e in largo ed è sicuramente il mezzo di trasporto più usato dai moscoviti. Proprio per questo, è forse il luogo più sicuro di tutta Mosca.
Tutte le stazioni sono presidiate dalla polizia, ogni angolo è messo sotto osservazioni dalle telecamere fisse ed è pieno di metal detector per scongiurare attentati dinamitardi, e sia i convogli che i corridori interni sono riscaldati..
La cosa che però più colpisce è la profondità cui si trova la metro.
Non è sotto la città, è proprio sotto terra !
Per prendere la metro occorre utilizzare delle apposite scale mobili (più veloci di quelle dei centri commerciali) che per almeno 2-3 minuti ininterrottamente ti portano in profondità: saranno centinaia e centinaia di metri (adesso che mi viene in mente devo chiedere a che profondità siamo).
Quando esci ovviamente devi salire, per fortuna c'è la scala mobile, speriamo non si fermi altrimenti occorre fare un pò di gradini....

Occorre sapere adattarsi alle cucine degli altri paesi, per cui accettiamo con piacere l'invito del giornalista norvegese che insiste per organizzare la cena in un ristorante Uzbeko, nei pressi della famosa piazza rossa.
E allora via, uniti fa meno freddo (non è vero) e occorre solo (sigh) camminare 15 minuti per raggiungere il ristorante dalla stazione della metro più vicina.
Ne approfitto per fare un pò di foto, ogni angolo del centro di Mosca è uno spettacolo.

22 commenti:

l'incarcerato ha detto...

Scusatemi, ma non ditemi che state sempre in viaggio? Una sottile invidia comincio ad averla, sapete?

Alessandra ha detto...

ribadisco! fantastico viaggio e io famelica mi guardo le voto con gli occhi che brillano! ciao ragazzi! un bacio a te Rosy e a Nicola!!!!

Ale :)))))

Pupottina ha detto...

beati voi che siete sempre in viaggio...
condivido lì'invidia di l'incarcerato...

Pupottina ha detto...

grazie Nicola!
sei mitico!
buona serata

Gabry in blog Belella ha detto...

Brrrrrrrrrrrr che freddo leggervi, a quelle temperature.....ma vi invidio lo stesso, Mosca, per come la ricordo, è una gran bella città ed hai ragione Rirì il caos cittadino somiglia molto a quella della mia città.... la guida che ci accompagna nel viaggio ci diceva sempre: a Mosca non ci sono pedoni disattenti... ma pedoni morti.....

Un avvolgente e caloroso abbraccio ad entrambi!

Manu ha detto...

Ciao! Sono Manuel di ManuBlog, ti va uno scambio link? Il tuo è molto bello, fammi sapere se il mio ti piace, ciao!

Manu

Luna_tica ha detto...

..fa freddo,
e non sono a Mosca ma, a Modena..
potrei essere anche in Australia, avrei freddo comunque.
Mi rifugio qui, sull'Isola..
tanto c'è, vero che c'è?

..una abbracciatona speciale a Riri e Nicola.

Gabry in blog Belella ha detto...

Buongiorno a Voi Riri e Nicolanondoc ...o devo già chiamarvi Orsacchiotti Surgelati visto che siete a delle temperature polari???

Un abbraccio e buonagiornata!

Giovanna Alborino ha detto...

dalle foto sembra proprio bella Mosca!
io non amo viaggiare in inverno, figuriamoci con il freddo che c'e' a Mosca, se ne avessi la possibilita' cambierei meta....

cari saluti

riri ha detto...

Caro Incarcerato non siamo sempre in viaggio, infatti stasera torniamo nella nostra cara Torino al calduccio;-) Oggi ci dedicheremo alla visita del Cremlino e del Mausoleo di Lenin, ne approfittiamo, c'è solo -8:-)))

Cara Ale, come sai, anche col freddo moscovita sei sempre nei nostri cuori al caldo:-)

Cara Pupottina, è meraviglioso viaggiare col mitico Nicola- doc:-)

Caro Manu, ho visitato il tuo blog, è molto interessante, sei già sull'isola. Ciao.

Cara Luna, certo che c'è, quest'isola è una favola, un incontro tra amici, uno scambio di pensieri veri, un porto a cui approdare..sempre.
Un abbraccio ed un sorriso.

Cara Gabry, per fortuna oggi solo -8, si può definire la primavera di Mosca e come ho scritto su, oggi facciamo i turisti....e foto in quantità. Un abbraccio

Cara Giò, anch'io sopporto a malapena il freddo di Torino, figurati quello di Mosca....
un caro saluto:-)

Luigina ha detto...

Proprio un bel reportage, Nicola! Ma io avevo capito che era andato a Mosca tuo figlio, non anche voi. Brrr che freddo, però Mosca è una bella città. Grazie per il giretto con guida turistica per me che probabilmente non ci andrò mai

Pupottina ha detto...

sì, riri, hai ragione il video è simpatico... e da un parrucchiere così si paga anche lo spettacolo...
però lui non è per niente il mio tipo... sarà che sono sposata da troppo poco, nonostante la mia età, per guardare lontano dal mio nido...
un abbraccio e complimenti per il tuo viaggio a Mosca... è un posto che vorrei vedere....

Nicolanondoc ha detto...

Ciao Luigina, l'aereo parte in orario
alle 22.45 atterreremo a Malpensa, come vedi il giro turistico non è ancora finito ahahahah, sono passato da Grabriellino e abbiamo giocato con lo specchio.....non vede l'ora che torni
papà :-) grazie per i complimenti domani aggiornerò il viaggio in differita ;-)
Un caro saluto anche a Francesca

Nicolanondoc ha detto...

Ah, dimenticavo, benvenuto sull'isola
Manu :-)

Alessandra ha detto...

sto ancora ridendo cari ragazzi miei! ... questo diario di viaggio è SPETTACOLARE. Capperi!!!!

Io invece son tornata dalla pettinatrice, ho l'ok del cucciolo di casa (evvai!) ma non chiedetemi di che colore ho i capelli, non lo so! sicuramente più chiari quindi più vicini al mio vero colore. Che bello Rosy poter scegliere, cambiare taglio, colore, mi fa sentire più "frizzante".

bene! ora un bellissimo strucon a Nicola e un bacio speciale a Rosy! ...e grazie perchè mi tenete al caldo dei vostri cuori.
Ale :))))

Nicolanondoc ha detto...

Appena atterrati a Malpensa è ora per il thè, cosa fa il Napoli contro la Juve ? Ale ora capisco perchè ti ho sognata più bella : sei passata dalla pettinatrice, eheheh
Dolce notte a tutte e anche a tutti

Gabry in blog Belella ha detto...

Allora domani. belli scongelati. a noi le foto del vostro viaggio ci mostrate!!!

Un abbraccio e dolce notte a domani!

Frida ha detto...

Ciao Rosy, e ciao Nicola, m'avete fatto venire un misto di invidia e di freddo, ma è proprio bella la vostra idea del viaggio in differita! Ed anche interessante, come dev'essere Mosca. Intanto che non la conosco ancora, ci son già stata con voi! :-)
Un caldo abbraccio :-)
Frida

Patrizia ha detto...

Fantastico!!! mi pare di visitare Mosca io stessa..... grazie, grazie davvero! chi racconta sa descrivere e scrivere di un bene a far vivere agli altri la propria esperienza, bravo!!! attendo il seguito con trepidazione, a presto Pat

♥gabrybabelle (^..^) ha detto...

ah be oltre a quotare l'incarcerato mi vien da ridere a pensare al
gemellaggio Mosca/ Napoli,
capisco che li Impera Putin ma....umh,uhm.uhm...Riri troooppo belle le foto,te ne ho rubacchiato una,(Petrovsky Palace )mi piacciono assai le atmosfere cupe con poche luci,lo mettero' come sfondo sul desck,cosi ogni volta che accendero' il p.c. pensero'!Toh va che magnificenza la foto di Riri e nicola??c'era anche lui? sai che non l'ho mica capito
Nonostante abbia letto bene entrambi i post :-)
besitos mas.....Тепло и греет салют, или холод как гостеприимсва Moscow gabrybabelle

Gabry in blog Belella ha detto...

Buongiorno!!!
Ancora sonnecchiate..... vabbè per stamattina siete perdonati ma nel pomeriggio non ci sono scuse... attendo le foto della visita al Cremlino e del Mausoleo di Lenin!!!

Un saluto e buona giornata.

SCHIAVI O LIBERI? ha detto...

Complimenti per la scelta: mosca è una città bellissima.
Un abbraccio cari amici miei.