Una finestra sul Mondo

Arte - L'immagine del giorno

Astronomia - Un'immagine al giorno



Il gadget che stava qui è sospeso per 24/48/60 ore.
Stiamo valutando una soluzione alternativa.
Ghe pensi mi, così si espresso il Presidente dell'Isola che ha già riunito un'apposita task force che si concentrerà per trovare la soluzione migliore nel minor tempo possibile.
Nel frattempo nell'Isola c'è agitazione.
Pare esistano forme di vita intelligenti.
Il Presidente è sconvolto dalla raggelante novità.


domenica 7 settembre 2008

STUDIARE E' UN DIRITTO PER TUTTI!!!!!!!

Negli ultimi tempi si discute su come potrebbe funzionare meglio la scuola:
maestro unico,troppi bidelli ed altre "spese inutili" da tagliare...Da una parte e dall'altra,si parla in continuazione di come si possa ancora una volta riformare l'istruzione dei nostri futuri cervelli, tenendo poco in considerazione che il tutto andrebbe attuato in funzione dello studente e non viceversa.In questo periodo dove i vari ministri blaterano la famosa meritocrazia come premio,sono convinta che se i più bravi fossero coccolati ed aiutati a far sì che studino fino all'università e soprattutto nella ricerca ed innovazione,non avremmo poi in futuro fuga di cervelli all'estero.Tutto questo dovrebbe avvenire senza discriminare i soggetti che hanno grandi capacità di apprendimento e pochi mezzi economici.Viviamo un momento particolarmente nero,dove il reddito di una famiglia medio-basso non è in grado di affrontare tali spese,anche perchè difficilmente arriva a fine mese.

19 commenti:

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Beh, con me sai che sfondi una porta aperta. Se penso ad Obama ed a come ha insistito sul pari diritto per tutti allo studio.....

Il dramma è che neanche l'opposizione sta poi facendo molto per controbattere questa situazione...

Che amarezza...

stella ha detto...

Perfetto rirì. Tra breve posterò sull'insenante unico, esperienza che ho fatto per ben 20 anni, ma erano altri tempi e con programmi diversi...

Jasna ha detto...

un bel argomento riri tra altro trattato benissimo nel blog dell' educatore... siccome merita il giusto tempo posto domani.... un abbraccio fortissimo.

Raggio di sole ha detto...

Come non essere d'accordo con te....condivido appieno ogni parola scritta !!

Buon inizio di settimana Riri , ti ringrazio per la tua costante presenza e sappi che ogni volta che vorrai venire a Rimini ...io ti aspetto a braccia aperte !!! Sarei felicissima di poterti incontrare...( volevo scriverti una email , ma non ho trovato il tuo indirizzo )

Buona giornata ed un caro saluto anche a Nicola.

Nicola ha detto...

Bene riri,questo post va oltre alla tanto chiacchierata riforma sulla scuola,naturalmente da me ritenuta destabilizzante, per una serie di motivi già espressi da tanti blogger,
anche perchè tu ti riferisci al diritto allo studio e alle pari opportunità per tutti gli studenti, compresi quelli che non hanno le possibilità economiche per completare la propria formazione culturale,avendone le capacità.Se così non fosse,a parer mio, tutto ciò si tradurrebbe in un "nepotismo strisciante" e si tornerebbe indietro nei tempi,quando solo i figli dei benestanti riuscivano a strappare un pezzo di carta.(Vedi i pochissimi finanziamenti per la ricerca ed innovazione )perchè la tecnologia si può comprare anche all'estero.Per costoro è importante mantenere il potere economico e di classe!!!!

stella ha detto...

WOW Nicola,evvai !

stella ha detto...

A proposito,voi niente dieta?

riri ha detto...

Ciao Daniele,penso oltre ad Obama in tutti i paesi democratici dovrebbe esistere il diritto allo studio,per quanto riguarda l'opposizione mi trovi daccordo.
Un abbraccio e grazie.

Ciao Stella,aspettiamo il tuo post,sicuramente sarà molto interessante.
La dieta ..ah,ah,ah,ciò un fisico da top model!!:-)))


Ciao Jasna so che l'educatore scrive molto bene e trovo sia molto interessante leggere i suoi post.
Ricambio l'abbraccio ed aggiungo un sorriso.

Cara Gisella grazie per la tua gradita e costante presenza,il tuo blog è un pò anche casa mia.:-)
Quando verrò a Rimini sarai la prima persona che mi farebbe piacere conoscere:-))E tu verrai a Torino prima o poi?Io ti aspetto,
la mia mail è nel profilo ,l'ho appena aggiunta;cmq te la scrivo:
rosyferri@gmail.com
Un abbraccio.

Caro Nicola grazie del commento:-))
Un bacio

SCHIAVI O LIBERI? ha detto...

L'istruzione a questo sistema non serve. Mi scuso per essere ripetitivo, ma in un sistema come questo bisognoso di schiavi, la cultura serve a poco o è addirittura dannosa.
Un caro saluto.

Nicola ha detto...

Caro Marco,anche durante l'impero romano agli schiavi si offriva da mangiare il minimo indispensabile per poterli sfruttare...altrimenti non avrebbero avuto la forza di farsi schiavizzare :-)
Un caro saluto romano? :-)
Un caro saluto

Nicola ha detto...

Ah,Marco mi ero dimenticato di questo verso che ho copiato dalla sinistra del tuo blog :ANTONIO GRAMSCI
»Istruitevi perché avremo bisogno di tutta la nostra intelligenza. Agitatevi perché avremo bisogno di tutto il nostro entusiasmo. Organizzatevi perché avremo bisogno di tutta la nostra forza.«

Alessandra ha detto...

Ciao Riri!
se penso alla nuova avventura scolastica di mio figlio ... mi sento poco bene! ... e ho iniziato a pagare "solo" l'iscrizione all'università! concordo con te nel riconoscere le difficoltà che uno studente, con scarsi mezzi economici, incontra nel proseguire gli studi.... e ringrazio Nicola per aver riportato la citazione di Gramsci.

un baciooooo!
Ale :)

riri ha detto...

Ciao Ale,come ti capisco,e va oltre l'emozione....
Un abbraccio forte:-)

Raggio di sole ha detto...

Ciao Riri!!!

C'è @ posta per te.... :))))

Un abbraccio

riri ha detto...

Ciao Gisella,grazie della mail,ti ho risposto con piacere.
Una buona serata :-)

nella ha detto...

RIRI che sagge parole...
Purtroppo la realtà è molto diversa da come dovrebbe veramente essere strutturata la nostra scuola e la fuga di cervelli è inevitabile!
Abbraccio megagalttico!

Adriano Maini ha detto...

Infatti, occorre investire per crescere. E il primo investimento in una società civile é nella scuola!

Sandra M. ha detto...

Negli ultimi 20 anni si è messo mano più volte e malamente al blocco materna media, distruggendo o sferrando colpi mortali a eccellenze che non possono più esistere.

Ambra ha detto...

Ciao Riri, uso questo canale per risponderti. Le foto le ho prese da Milano Free.