Una finestra sul Mondo

Arte - L'immagine del giorno

Astronomia - Un'immagine al giorno



Il gadget che stava qui è sospeso per 24/48/60 ore.
Stiamo valutando una soluzione alternativa.
Ghe pensi mi, così si espresso il Presidente dell'Isola che ha già riunito un'apposita task force che si concentrerà per trovare la soluzione migliore nel minor tempo possibile.
Nel frattempo nell'Isola c'è agitazione.
Pare esistano forme di vita intelligenti.
Il Presidente è sconvolto dalla raggelante novità.


giovedì 8 novembre 2007

Che fortuna amici noi c'eravamo!

*Buon giorno amici, posto una cosa che ho trovato sul sito del dottor Zap, mi ritrovo in queste cose, non sono mie ma le faccio mie! chi è nei pressi della mia età forse si ritrova in queste cose. ciao,
Luca *

Noi che ci divertivamo anche facendo "Strega comanda color.".
Noi che le femmine ci obbligavano a giocare a "Regina reginella" e a
"Campana".
Noi che non mancava neanche "dire fare baciare lettera testamento".
Noi che ci sentivamo ricchi se avevamo "Parco Della Vittoria e Viale
dei Giardini".
Noi che i pattini avevano 4 ruote e si allungavano quando il piede
cresceva.
Noi che mettevamo le carte da gioco con le mollette sui raggi della
bicicletta.
Noi che chi lasciava la scia più lunga nella frenata con la bici era
il più figo.
Noi che "se ti faccio fare un giro con la bici nuova non devi cambiare
le marce".
Noi che passavamo ore a cercare i buchi sulle camere d'aria mettendole
in una bacinella.
Noi che ci sentivamo ingegneri quando riparavamo quei buchi col
tip-top.
Noi che il Ciao si accendeva pedalando.
Noi che suonavamo al campanello per chiedere se c'era l'amico in casa.
Noi che facevamo a gara a chi masticava più big babol
contemporaneamente.
Noi che avevamo adottato gatti e cani randagi che non ci hanno mai
attaccato nessuna malattia, anche se dopo averli accarezzati ci
mettevamo le dita in bocca.
Noi che quando starnutivi, nessuno chiamava l'ambulanza.
Noi che i termometri li rompevamo, e le palline di mercurio giravano
per tutta casa.
Noi che dopo la prima partita c'era la rivincita, e poi la bella, e
poi la bella della bella..
Noi che se passavamo la palla al portiere coi piedi e lui la prendeva
con le mani non era fallo.
Noi che giocavamo a "Indovina Chi?" anche se conoscevi tutti i
personaggi a memoria.
Noi che giocavamo a Forza 4.
Noi che giocavamo a fiori,frutta, mestieri e città (e la città con la
D era sempre Domodossola).
Noi che con le 500 lire di carta ci venivano 10 pacchetti di figurine.
Noi che ci mancavano sempre quattro figurine per finire l'album
Panini.
Noi che ci spaccavamo i diti per giocare a Subbuteo.
Noi che avevamo il "nascondiglio segreto" con il "passaggio segreto".
Noi che giocavamo per ore a "Merda" con le carte.
Noi che le cassette se le mangiava il mangianastri, e ci toccava
riavvolgere il nastro con la penna.
Noi che in TV guardavamo solo i cartoni animati.
Noi che avevamo i cartoni animati belli.!!
Noi che litigavamo su chi fosse più forte tra Goldrake e Mazinga
(Goldrake, ovvio..)
Noi che guardavamo "La Casa Nella Prateria" anche se metteva
tristezza.
Noi che abbiamo raccontato 1.500 volte la barzelletta del fantasma
formaggino.
Noi che alla messa ridevamo di continuo.
Noi che si andava a messa se no erano legnate.
Noi che si bigiava a messa.
Noi che ci emozionavamo per un bacio su una guancia.
Noi che non avevamo il cellulare per andare a parlare in privato sul
terrazzo.
Noi che i messaggini li scrivevamo su dei pezzetti di carta da passare
al compagno.
Noi che non avevamo nemmeno il telefono fisso in casa.
Noi che si andava in cabina a telefonare.
Noi che c'era la Polaroid e aspettavi che si vedesse la foto.
Noi che non era Natale se alla tv non vedevamo la pubblicità della
Coca Cola con l'albero.
Noi che le palline di natale erano di vetro e si rompevano.
Noi che al nostro compleanno invitavamo tutti, ma proprio tutti, i
nostri compagni di classe.
Noi che facevamo il gioco della bottiglia tutti seduti per terra.
Noi che alle feste stavamo sempre col manico di scopa in mano.
Noi che se guardavamo tutto il film delle 20: 30 eravamo andati a
dormire tardissimo.
Noi che guardavamo film dell'orrore anche se avevi paura.
Noi che giocavamo a calcio con le pigne.
Noi che le pigne ce le tiravamo pure.
Noi che suonavamo ai campanelli e poi scappavamo.
Noi che nelle foto delle gite facevamo le corna e eravamo sempre
sorridenti.
Noi che il bagno si poteva fare solo dopo le 4.
Noi che a scuola andavamo con cartelle da 2 quintali.
Noi che quando a scuola c'era l'ora di ginnastica partivamo da casa in
tuta.
Noi che a scuola ci andavamo da soli, e tornavamo da soli.
Noi che se a scuola la maestra ti dava un ceffone, la mamma te ne dava
2.
Noi che se a scuola la maestra ti metteva una nota sul diario, a casa
era il terrore.
Noi che le ricerche le facevamo in biblioteca, mica su Google.
Noi che internet non esisteva.
Noi che però sappiamo a memoria "Zoff Gentile Cabrini Oriali Collovati
Scirea Conti Tardelli Rossi Antognoni Graziani (allenatore Bearzot)".
Noi che "Disastro di Cernobyl" vuol dire che non potevamo bere il
latte alla mattina.
Noi che compravamo le uova sfuse, e la pizza alta un dito, con la
carta del pane che si impregnava d'olio.
Noi che non sapevamo cos'era la morale, solo che era sempre
quella..fai merenda con Girella.
Noi che si poteva star fuori in bici il pomeriggio.
Noi che se andavi in strada non era così pericoloso.
Noi che però sapevamo che erano le 4 perchè stava per iniziare BIM BUM
BAM.
Noi che sapevamo che ormai era pronta la cena perchè c'era Happy Days.
Noi che il primo novembre era "Tutti i santi", mica Halloween.
...
Che fortuna amici, noi c'eravamo!

14 commenti:

Il guardiano del faro ha detto...

Fa un po' male ricordare momenti della giovinezza (parlo per me ed i miei coetanei, naturalmente) ma quello che hai postato, caro Luca, è un nostalgico tuffo in un'epoca meno tecnologica e "avanzata", ma certamente più semplice ed umana.
Un abbraccio.

Mutthleys ha detto...

forse l'ultima era non tecnologica, quando le macchine erano un semplice ausiglio e non una sostituzione della realtà. vabhè, buona giornata caro nigel, sta notte ti ho sognato. ciao,
Luca.
p.s.
eravamo in macchina con battisti e prima tu hai telefonato poi ti siamo passati a prendere. nulla di che! :-)

Il guardiano del faro ha detto...

> caro nigel, sta notte
> ti ho sognato. ciao

Considero un onore trovarmi nei tuoi sogni; ma nei miei stanotte c'era una certa Tiziana, detta la sventola d'Aosta. Ti ricorda niente questo nome?
^__^

Angela ha detto...

ecco che ricominciano...
lella una volta scrisse: attenti a quei due! aveva proprio ragione ;)

Tomaso ha detto...

Che cosa posso aggiungere io,
ai miei tempi queste belle cose si potevano solo sognare,
é bello caro Luca sentire il passato
dei nostri tempi della nostra gioventù.

Un buon giorno a tutti con una forte simpatia

Mutthleys ha detto...

Tiziana? chi è costei? forse Flora e Claudia mi potranno aiutare.
:-)

Il guardiano del faro ha detto...

>Flora e Claudia

Argh... tu vuoi ch'io rinnovelli l'insperato dolor che il cor mi preme?
E allora, ti rispondo: Agata, Deborah e Milena...
Tie'!

esmeralda ha detto...

Cos'è, una gara di "acchiappa-acchiappa" fra play boy? :-)

Mutthleys ha detto...

Ti ricordo che siamo 5 a 1! e tu hai ancora le mie scarpe robedicappa! :-@
Noi achiappa achiappa? no, solo che il caro Nigel quando è venuto su a udir la mia tesi ha fattosi che non ascoltasse l'esposizione della stessa per intrattenersi con una fanciulla. Ecco! è pure scappato prima di dirmelo! ha preso l'aereo delle 15.30 mentre io ho discusso la tesi alle 16.00! vabhè. e nemmeno le scarpe che ho dimenticato da lui mi ha riportato! vabhè....e poi che dovrei dire che gli ho tenuto il faro lindo per quattro giorni e lui mi ha chiesto di tenerlo pulito ed io ho fatto spazio anche nel frigo! :-) ora che fa Nigel? mi dice pure che ho mangiato tutto! no, ho semplicemente pulito il frigo. ma sti poeti! :-D

Il guardiano del faro ha detto...

> per intrattenersi con
> una fanciulla.

E allora, che male c'è?! Mi vorresti piantare una grana solo perché quella ERA la tua fidanzata...

Mutthleys ha detto...

Fidanzata? bhe ecco veramente non proprio fidanzata ma diciamo che ........mi accompagnava nelle mie avventure....io ho cinque fidanzate a Nigelciti perciò.....:-D

Tomaso ha detto...

Ho capito che devo intervenire, io come responsabile del controllo del faro in assenza del guardiano vi dico che tutto e stato regolare, a te Nigel ti dico che Luca non ha avuto un momento di riposo voleva fare bella figura e voleva lasciare il faro in perfetto ordine, se poi ha mangiato tanto la causa e stata che aveva bisogno di recuperare le energie consumate dal tanto lavoro.

Su su state calmi tante altre cose dovete ancora fare per la nostra isola che c'è

Il guardiano del faro ha detto...

Caro Tomaso, il fatto è che Luca non solo mi ha ripulito la dispensa, ma pure il parco donne.
Sai come lo chiamano adesso le mie ex amiche? "Luca il magnifico"!
Io non ce la faccio più.
A più tardi. Per il momento, vado a suicidarmi.

Tomaso ha detto...

Ho capito devo sempre intervenire per tirarvi fuori dai guai, prova un po a pensare che Luca dopo il tanto lavoro
che ha dovuto svolgere le tue brave donzelle lo anno voluto solo consolare, tu sai cosa vuol dire trovarti solo con una grande responsabilità del faro, ora che sei tornato saprai far vedere quanto vali e quanto ai imparato al centro nord,
di sicuro le riconquisterai in baleno