Una finestra sul Mondo

Arte - L'immagine del giorno

Astronomia - Un'immagine al giorno



Il gadget che stava qui è sospeso per 24/48/60 ore.
Stiamo valutando una soluzione alternativa.
Ghe pensi mi, così si espresso il Presidente dell'Isola che ha già riunito un'apposita task force che si concentrerà per trovare la soluzione migliore nel minor tempo possibile.
Nel frattempo nell'Isola c'è agitazione.
Pare esistano forme di vita intelligenti.
Il Presidente è sconvolto dalla raggelante novità.


martedì 20 ottobre 2009

Tutti ad Heidelberg - 1 parte



Stamattina sveglia all'alba: obiettivo raggiungere la splendida cittadina denominata Heidelberg, nella regione del Baden-Württemberg sulle rive del fiume Neckar, entro le 11 e 30 del mattino.
Mission impossible con i mezzi di trasporto made in italy (ahimè, almeno a Torino, non c'è traccia di Alitalia, salvo qualche sporadico volo verso Roma e Bari), ma per fortuna i tedeschi (Lufthansa) si sono ben organizzati e hanno messo diversi voli mattutini che da Torino portano a Francoforte e Monaco.
Per cui viva Lufthansa, alle 6 e 30 sono a Caselle, faccio una trafile di 30 minuti per i consueti controlli di sicurezza, cappuccino-brioches e spremuta dopo il check-in e via, ore 7 e 30 con una puntualità svizzera - pardon - tedesca si parte !

Durante l'oretta di volo mi chiedo come raggiungere Heidelberg, chiedo un pò ma mi rassicurano: è sufficiente andare alla stazione dei treni dell'aeroporto di Francoforte, e li mi prenderanno in consegna 10 linee ferroviarie differenti (mi chiedo se ho capito male...10 linee ? boh...vedremo).
Arrivato a Francoforte vengo accolto da un cielo terso e un sole pallido, ma non ho tempo, sono già le 9 e non so ancora come raggiungere la meta.
Faccio un pò di sano walk nell'aeroporto e via, arrivo al centro informazioni della stazione ferroviaria all'interno dell'aeroporto (qui in germania trasporti sono integrati, sanno che se metti un aeroporto fuori città, hai bisogno di un treno che arrivi fino all'aeroporto e che, possibilmente, da lì ti possa portare in ogni dove...a Torino il messaggio non è ancora passato, per non parlare di Malpensa...).

Scopro che per arrivare ad Heidelberg devo prendere due treni, e la per saltare da uno all'altro ho solo 5 minuti di tempo.
Sono spacciato, figuriamoci se riescono a mantenere sincroni due differenti treni, con destinazioni diverse, su linee diverse, di proprietà diverse...
Non arriverò mai in tempo.
O no ?

diario di D

6 commenti:

Renata ha detto...

Ciao NICOLA DOC, sono passata a trovarti anche per dirti un bel grazie, per essere passato da me.

Caterina ha detto...

Ciao "D" :))(sei tu Nicola l'autore?),
affidati alla precisione tedesca:))! Aspetto le tue esperienze e le belle foto.
Bacini:
Kati

Pietro ha detto...

Bellissimo racconto. La quadratura mentale tedesca potrebbe anche funzionare, aspettiamo la seconda parte!
Buon mercoledì, Nicola :-)

Gabry in blog Belella ha detto...

Ma si dai secondo me sarà tutto ok e tu riuscirai a prendere la conincidenza anche con i soli 5 minuti di scarto.... sono curiosa però di sapere il seguito....

Un abbraccio ad entrambi e buona giornataaaaaaaaaa!

marcella candido cianchetti ha detto...

giuste considerazioni e se tanto mi dà tanto prenderai anche il 2 treno ,non è italia vasilli

marcella candido cianchetti ha detto...

come ti capisco e ti sono sinceramente vicina e non sei sola a breve mi tocca e come ci dovrò andare di corsa! ti prgo di sopravvivere vasilli