Una finestra sul Mondo

Arte - L'immagine del giorno

Astronomia - Un'immagine al giorno



Il gadget che stava qui è sospeso per 24/48/60 ore.
Stiamo valutando una soluzione alternativa.
Ghe pensi mi, così si espresso il Presidente dell'Isola che ha già riunito un'apposita task force che si concentrerà per trovare la soluzione migliore nel minor tempo possibile.
Nel frattempo nell'Isola c'è agitazione.
Pare esistano forme di vita intelligenti.
Il Presidente è sconvolto dalla raggelante novità.


sabato 10 novembre 2007

Quello che conta per me

Domani potresti svegliarti e non essere più tu quindi è meglio se vivi ogni
istante come fosse l’ultimo e continui a credere che vivrai tutti gli
istanti futuri tanto costa poco e non devi nemmeno fare un mutuo per pagare.
Nella vita capita di trovare intoppi ed intralci, di incontrare persone
false e di doverti difendere anche quando non hai attaccato; ricordati che
di fronte hai persone, ognuna con un carattere ed un’idea differente,
splendide oppure orribili ma uniche e ricordati che in certi casi il fatto
che siano uniche è un bene, scansate quelle non ne trovi altre.
Se cercano di colpirti difenditi, se cercano di distruggerti fermati ed
ascolta , potresti scoprire che la paura è la loro compagna di viaggio, non
metterti in testa di poterli aiutare, scansati perché non è nelle tue
possibilità avere una soluzione per tutto e se continuano ad insistere
riparati perché ogni saetta d’ingiustizia e d’odio gli ritornerà raddoppiata
ma almeno non sarai tu ad averla rimandata al mittente.
Quante volte la vita mette i bastoni tra le ruote cercando di deviare il
corso della tua strada !
Tu provaci sempre,scegli una strada e percorrila puntando alla meta, non
importa se è solo un sogno, non si vive di sogni ma i sogni aiutano a vivere
e non fa male immaginare la propria vita futura tranquilla e rilassata con
una granita alla menta sotto una palma alle Mauritius.
Quello che conta per ognuno di noi sono di solito gli amici ma la parola
amico è usata ed abusata; Amicizia è in fondo una forma d’amore e come ogni
forma di amore vera è disinteressata quindi è facile che tra i tanti tuoi
‘amici’ ci siano solo conoscenti : se davvero hai un amico ascoltalo in
silenzio anche per ore non giudicarlo perché l’amicizia è rispetto ma se lo
vedi sbagliare piuttosto rischia di perderlo ma non tacere e poi ricordati :
sii disponibile con chi ti da il suo affetto, avrete la possibilità di
aiutarvi ogni volta che ci sarà necessità di farlo e soprattutto non
sentirvi mai soli.
Non preoccuparti del futuro o proprio se vuoi preoccuparti fallo sapendo che
ti aiuta a vivere allo stesso modo del mangiare una stringa Haribo per
scalare l’Everest; il futuro ricordati che è un punto interrogativo alla
rovescia se abbocchi all’amo della sua preoccupazione ti rovini l’esistenza.
Non dimenticare di cantare e canta più forte se hai paura o fischia, sinché
la protesi te lo permette e se ce la fai non portare rancore e non offendere
ma non permettere mai che offendano il tuo cuore.
Conserva solo ciò che ti rende felice e non pensarci due volte a gettare
nella spazzatura le cose legate ad una tristezza, in fondo puoi starne certa
di tristezze ne arriveranno altre, avrai tempo per fare nuove scelte su cosa
buttare.
Goditi la vita soprattutto nelle piccole cose e se ti va di ballare balla,
domani potresti non poterlo fare visto le vertebre che hai ereditato e non
preoccuparti se qualcuno ti vede, fregatene se ride o se ti prende per matta
è solo che con tutta probabilità vorrebbe farlo ma si vergogna e così si
perde un pezzo di serenità per strada.
Datti da fare per avere quello che ti è utile per vivere ma non preoccuparti
troppo di accumulare il di più, a forza di pensare ai soldi la maggior parte
delle persone s’è rovinata l’esistenza ed è morta arrabbiata per non aver
potuto fare quel che avrebbe voluto; in compenso chi resta si gode quel che
gli altri hanno prodotto, è una fregatura immane non trovi ?
Se sei nervosa per qualche motivo è inutile che rimugini le stesse cose in
continuazione, peggiori la situazione, non riesci più a vedere chiaro, ti
carichi come una sveglia e il tuo fegato diventa giallo come un limone cotto
e siccome non è il caso che peggiori quell’avanzo di fegato vatti a fare un
giro, siediti ad un tavolino di un bar e guarda la gente che passa, ti
accorgerai che su cento persone solo una minima percentuale ha il sorriso
negli occhi, il resto è più incazzato di te.
Ora se non vuoi fare la stessa figura da ebete, prenditi un caffè o un bel
gelato e fregatene della linea, fai un bel respiro e sorridi, puoi
scommetterci che il tuo vicino di sedia o ti prende per scema o risponde al
sorriso; se ti prende per scema è irrecuperabile, se risponde al sorriso
vorrà dire che per una volta nella vita hai fatto una buona azione.
Cerca di conoscere a fondo le persone che sicuramente ti amano e cerca di
comprenderle e ricordati ogni gesto, ogni carezza, ogni sorriso ed ogni
parola dolce detta, ti accompagneranno lungo tutta la tua vita anche quando
non ci sarà nessuno intorno a te.
Evita di dare consigli, difficilmente troverai qualcuno che avrà voglia di
ascoltarti e non è nemmeno detto siano buonin tra l’altro ma se qualcuno ti
vorrà dare un consiglio sii paziente e poi non dimenticarti mai di usare il
tuo unico neurone rimasto, alla resa dei conti le scelte competono a te.
Ricordati che si fa più fatica ad essere incazzati che ad essere sereni e
sicuramente giova di più alla salute una sana risata che una litigata
furiosa, ora è sicuramente non facile ma se non ci provi nemmeno non
conoscerai mai la differenza.
In fine prova ogni tanto a scendere dal pero………non sempre quello che
si vede da lassù è la vita, a volte le assomiglia solo

7 commenti:

Tomaso ha detto...

Si e fatto tardi ma lo stesso voglio fare un corto intervento,
Cara Lella penso che tutto quanto tu ai detto sia la pura verità solo difficile da mettere in pratica,
uno/a che ci riesce farà una esistenza felice.

Buona notte all'Isola che c'è

Il guardiano del faro ha detto...

Un "breviario" per vivere in armonia con la realtà. Mi piace, ha una notevole pregnanza.
Condivido molto di ciò che hai detto, anche se le circostanze spesso t'inducono a mettere da parte certe "regole" auree.
Ci sono giorni e situazioni che pongono la tua pazienza e dura prova e allora perdi la tua umanità e rischi di trasformarti in una bestia...

traccedinchiostro ha detto...

@ mettiamoci un pizzico di ironia dai guardiano che anche le incazzature feroci passano prima :-))

ci sono giorni tristi e giorni allegri , giorni incazzati neri e giorni sereni come un cielo d'estate
poi ci sono giorni in cui ti svegli e magari qualcosa è cambiato e guardandoti allo specchio dici....ma siamo matti ? non posso permettermi di sprecare del tempo prezioso da vivere !
E' così che i ''giorni'' diventano ''momenti'' e restano tristi o allegri, incazzati o sereni ma ....momenti...che fanno indubbiamente parte della nostra vita quotidiana ma che devono altresì limitarsi a spazi ristretti il più possibile (imho) :-)))

@ caro Tommaso non cerco la felicità, cerco la serenità, quella si; poi se arriva anche la felicità ben venga ma è benvenuta come la tristezza,la rabbia o tutti i sentimenti forti che ci appartengono geneticamente ....e se c'è uno che mi sembra 'sereno' sei proprio tu ! :-)))
Quello che mi auguro non manchi mai è l'ironia in fondo serve a strappare una risata anche nei momenti difficili

notte bella

Nicola ha detto...

Quello che conta per me è misto di
serenità conflitto e capirmi in quel qualcosa che mi appartiene

Il guardiano del faro ha detto...

@ mettiamoci un pizzico di ironia dai guardiano che anche le incazzature feroci passano prima
* * *
Non so se ti sei accorta, cara Lella, che io vivo d'ironia e, soprattutto d'auto ironia; è la mia religione, il mio viatico. (Vedasi, per altro, il mio recente intervento, intitolato L'ISOLA CHE C'E').
D'altra parte, senza una sana dose d'ironia, non farei quel che faccio nella vita privata...
Ma a volte vi sono situazioni oggettivamente più grandi di te e allora proprio non riesci a sorridere o a farci la battutina su.
Non mi riferisco certo alle dispute da bar o alle controversie che nascono su Internet, ma a cose ben più serie, come certi malanni o problemi familiari, che cambiano la tua vita dal mattino alla sera.

traccedinchiostro ha detto...

il guardiano dice :[... Ma a volte vi sono situazioni oggettivamente più grandi di te e allora proprio non riesci a sorridere o a farci la battutina su.
Non mi riferisco certo alle dispute da bar o alle controversie che nascono su Internet, ma a cose ben più serie, come certi malanni o problemi familiari, che cambiano la tua vita dal mattino alla sera....]

è questione di carattere caro guardiano, posso garantirti che sono stati proprio quei momenti che mi hanno fatto 'scegliere' (consapevolmente scegliere) di vivere cercando - quello che conta per me - per non sopravvivere schiacciati dagli eventi ma vivere il più possibile ogni evento bello o brutto che sia

Sono d'accordo Nicola quello che conta è capirsi, cercarsi e provare a 'trovarsi', proprio così !

buona domenica a tutti *__*

Il guardiano del faro ha detto...

posso garantirti che sono stati proprio quei momenti che mi hanno fatto 'scegliere' (consapevolmente scegliere) di vivere cercando - quello che conta per me -

* * *

Concordo, purché si dia il tempo a se stessi di assorbire e metabolizzare la batosta...