Una finestra sul Mondo

Arte - L'immagine del giorno

Astronomia - Un'immagine al giorno



Il gadget che stava qui è sospeso per 24/48/60 ore.
Stiamo valutando una soluzione alternativa.
Ghe pensi mi, così si espresso il Presidente dell'Isola che ha già riunito un'apposita task force che si concentrerà per trovare la soluzione migliore nel minor tempo possibile.
Nel frattempo nell'Isola c'è agitazione.
Pare esistano forme di vita intelligenti.
Il Presidente è sconvolto dalla raggelante novità.


sabato 27 marzo 2010

A MIA MADRE

Lasciavi una scia
di sofferenza:
t'era il dolore compagno assiduo
nel corpo sfatto nella mente
assediata (e ombra la figlia malata
tua cosa e tua condanna)
coagulo di malesseri antichi
e del disagio d'essere biga d'oro
nella carne opaca d'una donna
ignara di se stessa: pure
cercavi un segno uno spiraglio
presso gli altari del tuo Dio-Signore
che t'offriva salvezza da peccati
non tuoi in irreali dimensioni:
madre ora nel nulla dove affondi
chissà se intendi che quel mio negarti
(sale crudele alle tue tante piaghe)
fu amore (e pietà) di te e di me che ora
al di là della morte nel tempo
della speranza e del possibile riscatto
possiamo darci la mano (finalmente).

14 commenti:

marcella candido cianchetti ha detto...

bellissima!buona domenica e buon voto vasilli

pierangela ha detto...

molto bella, buona domenica delle palme!!

Gabry ha detto...

Struggente e intensa questa bellissima poesia che R.L. ha dedicata alla madre.

Un abbraccio a tutti e buona domenica delle palme!

Caterina ha detto...

Mi commuove molto questa poesia molto profonda. Penso alla mia mamma, alle sue sofferenze e dolori dell'ultima fase della sua vita.
Grazie R.L. e buona domenica a tutti voi

marcella candido cianchetti ha detto...

buon inizio di settimana con vasilli

Pupottina ha detto...

è molto profonda e piena di sensibilità!
è stupenda!

Pupottina ha detto...

cara riri, come è andato il cambio d'ora? il mio è andato male... infatti ho sonno!!!
buon inizio settimana

Guernica ha detto...

Stupenda la dedica.Forte.

Un bacio a tutti!!!:*

amalia ha detto...

bellissima e commovente

marcella candido cianchetti ha detto...

buongiorno fanciulla ti ricordi i pesci d'aprile di cioccolato? non si vedono più evidentemente sono demodè!!! buona giornata con vasilli

Renata ha detto...

Molto toccante questo grido alla madre!. Un grido che sale, ricorrente dal profondo del cuore di ogni figlio che ancora non sa.

Non sa che una madre, perdona sempre
Io non lo capivo nella mia veste di figlia, ma mi è apparso chiarissimo quando sono diventata mamma.
E così, ho ritrovato il sorriso.

Fernando pannone Pessoa ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Fernando pannone Pessoa ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Fernando pannone Pessoa ha detto...

Non c'e' persona umana piu' amica di una Mamma....ciao Ri