Una finestra sul Mondo

Arte - L'immagine del giorno

Astronomia - Un'immagine al giorno



Il gadget che stava qui è sospeso per 24/48/60 ore.
Stiamo valutando una soluzione alternativa.
Ghe pensi mi, così si espresso il Presidente dell'Isola che ha già riunito un'apposita task force che si concentrerà per trovare la soluzione migliore nel minor tempo possibile.
Nel frattempo nell'Isola c'è agitazione.
Pare esistano forme di vita intelligenti.
Il Presidente è sconvolto dalla raggelante novità.


mercoledì 24 giugno 2009

IL PERCHE' DELLA CRISI FINANZIARIA

Cari amici,
In due parole quello che sta succededendo:….
Heidi è la proprietaria di un bar a Berlino. Per incrementare le vendite, decide di offrire ai clienti -per la maggior parte ubriaconi perdigiorno- la possibilità di bere pagando in seguito. Tiene i conti su un taccuino, concedendo in pratica agli avventori un mutuo subprime.
Quando la voce si sparge, i clienti affollano il bar di Heidi. Le vendite esplodono. Approfittando della libertà dei clienti di pagare con comodo, Heidi aumenta il prezzo per vino e birra, le bevande più richieste. I suoi profitti crescono.
Un giovane e dinamico consulente della banca locale si accorge che i debiti degli avventori sono una garanzia per il futuro, e così aumenta il credito di Heidi presso la banca. Non ha ragioni per preoccuparsi, dato che vede i debiti degli alcolisti come garanzia collaterale.
Nella direzione generale della banca, esperti di finanza trasformano gli asset del cliente in Bevibonds, Alcoolbonds e Vomitbonds. I bonds sono poi piazzati sul mercato globale. Nessuno capisce cosa significhino i nomi, o come i bonds siano garantiti. In ogni caso, il prezzo continua a salire e si vendono alla grande
Un bel giorno, malgrado il prezzo sia ancora in salita, un manager del credit-risk della banca (che viene poi licenziato perché pessimista) decide che è ora di richiedere il pagamento dei debiti contratti dai beoni al bar di Heidi.
Ma loro non possono.
Heidi non riesce a ripagare il suo debito bancario e fa bancarotta. I Bevibonds e gli Alcoolbonds crollano del 95%. I Vomitbonds hanno una migliore performance, e si stabilizzano dopo una perdita dell'80%.
I fornitori di Heidi, che le avevano garantito pagamenti posticipati, e avevano investito nei bonds, si trovano davanti ad un disastro.
Il fornitore di vino fallisce, quello della birra viene acquistato da un concorrente.
La banca, invece, viene salvata dal governo dopo frenetiche consultazioni dei leader dei vari partiti, e i fondi necessari per l'operazione di salvataggio reperiti grazie ad una nuova tassa pagata dagli astemi.
Cosiglio a tutti di incominciare a bere…

21 commenti:

Pupottina ha detto...

la crisi c'è e si nota in tante piccole cose anche se le perosne fingono che non ci sia e che loro non siano stati intaccati ..

Pupottina ha detto...

per riri:
tranquilla non piango per il dopo crociera... anzi sono già impegnata a scegliere quella per l'anno prossimo... poi inizierò a sognarla finché non arriverà il momento...
è una tecnica che uso quando sono insoddisfatta: penso ai programmi futuri e gioisco segretamente perché lo dico sempre all'ultimo momento quando devo partire... o almeno quando manca un mesetto...
^______________^

Jasna ha detto...

grande nicola... ora ho capito cosa sono i bonds.... mortacci loro! come direbbero a Roma

Frida ha detto...

Alcoolbonds..Vomitbonds: bravo Nicola!Molto efficace!..dici che tanto vale bere, vero?..

calendula ha detto...

l'hai spiegata benissimo... però io rimango astemia.... hhhhaahahah

Nicolanondoc ha detto...

Già Pupottina, la crisi si tocca in tantissime cose....è come dire posseggo una cosa del valore del 50% del debito :-))) pur essendo astemio
:-)))

Jasna una volta i maledetti bonds, assomigliavano ad un tango argentino, poi ho incominciato a frequentare "finanza allegra" e ho ridotto i rischi :-)))

Frida, bastasse una bevuta per dimenticare, avremmo risolto il problema, oggi qualcuno beve per vivere

Cal, mai dire mai, i "bonds" sono pieni di sorprese ;-)

SCHIAVI O LIBERI? ha detto...

Questa volta la crisi è strutturale. Il turbocapitalismo potrebbe aver finito di sprecare risorse umane e ambientali.
un abbraccio a tutti voi, amici.

SCHIAVI O LIBERI? ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Gabry in blog Belella ha detto...

Bravo Nicolanondoc l'hai spiegata benissimo la crisi americana che ha poi coinvolto come un domino il mondo intero.
_____________________________________
Buongiorno stamattina me la sono presa con calma, ieri tornando a casa dall'ospedale mi sono fatta anche il bagno sotto ad un bellissimo temporale, quindi ieri sera subito a letto con due zerinol onde evitare complicazioni che in questo momento proprio non ne ho bisogno.

Più tardi vado su al parco a portare qualcosa alle 3 bocche e sei boccucce che sicuramente già saranno spalancate in attesa di ricevere qualcosina.... sono curiosa di vedere cosa fanno i cuccioli appena mi vedono ....

Si si i ceci mi piacciono, io cara Rirì mangio tutto non ho nessun problema per il mangiare.

Adesso gustiamoci questo caffè e la sigaretta e poi vado che anche oggi ho parecchie cose da fare...

Un abbraccio!

ANNA ha detto...

Di quale crisi parlate? Che state a dire??? Va tutto bene, va tutto bene guardami guardami a me gli occhi uno due tre oplà! Lavaggio del cervello completato! :))

Gabry in blog Belella ha detto...

Rirìììììììììììì come mi hanno vista sono subito usciti dalla tana e mi sono corsi incontro che bello che gioia... ma poi alla conta ho notato che ne mancava uno... era l'intrepido di ieri quello che per primo si era avvicinato... sicuramente devono averlo preso... speriamo che il suo futuro sia roseo e bello non voglio pensare altrimenti......

Questa mattina per i piccoli ho portato gli omegeneizzati... vedessi .... il problema era tenere a bada la madre mentre distribuivo ai cuccioli, mi sono accovacciata e ad uno ad uno ho dato da mangiare ai 5 cuccioli (4 maschi ed una bella femminuccia anche quello che hanno preso era un bel maschione) mentre la madre mi saltava da dietro sulle spalle a momenti cadevo non ti dico come sono tornata a casa zampate infangate piccole e grandi da tutte le parti....ahahah!!!

Oggi assolutamente devo fare rifornimento per i piccoli con altri omogeneizzati,così crescono belli e sani, questi due li avevo qui in casa di riserva per quando Rudy la rossa fa le storie che non vuole mangiare e in questa stagione di caldo capita spesso....

Buona giornata Rirì qui il tempo è una mezza botta .....

Pietro ha detto...

Nei bar a Napoli invece (è tutt'altro discorso, naturalmente) si può lasciare un caffé prepagato per il cliente che non può permetterselo: è un'idea bella e molto simpatica. Spero che questa usanza ci sia ancora.
Buona giornata, Nicola!

Caterina ha detto...

Ciao Nicola,
questa storiella vale anche da noi. Le persone semplici devono pagare il prezzo della crisi bancaria in modo doppio (é giusto scrivere cosí?).
Agli esami tutto va benissimo per fortuna. I miei studenti sono ben preparati per cui sono felice:)).
Ora sono venuta fuori dalla sala per riposarmi un po'.Sabato faremo una festina con i "ragazzi" nel nostro giardino. Spero che allora fará giá caldo e non pioverá.
Buona giornata anche per voi e bacini:
Kati

Pupottina ha detto...

il tuo cane è una femmina? ed è in attesa? beh, la famiglia cresce ... fra nipotini e cuccioli...
per fortuna che non abito in un condominio, ma a rompermi sono solo i suoceri al piano di sotto quelle rare volte che li vedo mi tartassano ... ma non ci curiamo di loro e andiamo a spasso ... ben detto!

^____________^

sileno ha detto...

Hai sintetizzato in maniera perfetta i motivi della crisi finanziaria.
Complimenti
Sileno

Luigina ha detto...

Bere per dimenticare Nicola? Forse chi ha bevuto troppo sarebbe meglio cominciasse a disintossicarsi. Divertente la tua metafora dell'attuale crisi finanziaria, anche se un po' amara. Ne avevo raccontata una simile anch'io tempo fa. Purtroppo ora i fornitori di vino sopravvissuti lo danno a credito solo agli astemi o ai grossisti

Gabry in blog Belella ha detto...

Buongiorno buongiorno buongiorno!!!

Ieri a mamma hanno ripetuto degli esami (ecocuore e radiografia torace) per confrontare i risultati con quelli fatti al momento del ricovero, io credo che se la situazione è migliorata se non oggi forse lunedì la dimettono...speriamo.

Ieri quando sono andata al parco ho portato oltre al pappone anche la macchina fotografica ed è stata un'impresa non da poco fotografare quei piccoli batuffoli in movimento, infatti il risultato non è stato eccellente ma comunque qualcosa si vede, ho montato il video e lo postato nella barra laterale sul blog sotto a quello contro l'abbandono dei cani...

Tra un po vado al parco per rifocillare i piccoli e i grandi ho già preso altri omogeneizzati....ahahah!!!

Un abbraccio e buona giornata!

Pupottina ha detto...

rispondo: eheheheh
riri, è davvero tosta la tua amica ed usa un metodo infallibile!

Pupottina ha detto...

buon weekend ^_____________^ vorrei che ci fosse il sole per fare un paio di giornate al mare, ma il tempo non è esattamente quello che ci si aspetterebbe in questo mese

Guernica ha detto...

Bella e lineare spiegazione!^_^

Che beviamo???
eheheh :D

Un bacione anche a RIRI che è dolcissima!!!

nella ha detto...

Veramnete un post da manuale..
Trattato con semplicità, ma pronto ad essere percepito da tutti con il grosso rischio che ci ionveste giorno dopo giorno!
Abbraccio megagalattico!