Una finestra sul Mondo

Arte - L'immagine del giorno

Astronomia - Un'immagine al giorno



Il gadget che stava qui è sospeso per 24/48/60 ore.
Stiamo valutando una soluzione alternativa.
Ghe pensi mi, così si espresso il Presidente dell'Isola che ha già riunito un'apposita task force che si concentrerà per trovare la soluzione migliore nel minor tempo possibile.
Nel frattempo nell'Isola c'è agitazione.
Pare esistano forme di vita intelligenti.
Il Presidente è sconvolto dalla raggelante novità.


mercoledì 28 gennaio 2009

DOVE SON NATA IO :-))



Cari amici 2 anni fa un conoscente mi inviò questa foto. E' una semplice bancarella, direte voi, sì è vero, ma si trova davanti al palazzo ( diciamo così ), dove io nacqui, ovvero via Antignano - Napoli. Non so nemmeno se il nome alla strada sia stato cambiato, credo di no, era una stradina poco importante, di fronte a case decisamente più in..A pochi passi c'è una piazza famosa, verso sinistra una piccola salita porta ad una chiesetta. Inutile dirvi che ai miei tempi il palazzo era "sgarrubato", infatti dopo varie proteste dei condomini ( che non volevano abbandonare il nido ), vennero i vigili del fuoco per evacuare il palazzo pericolante. Me lo ricordo bene, perchè avevo 4 anni e pochi mesi e fui portata giù da un vigile del fuoco in braccio, su una scala che era stata appoggiata a quello che restava di una finestra. Oggi sapere che la stradina è stata "rilanciata" con questo mercatino mi ha creato un'emozione fortissima, ho pianto lacrime di gioia, rimpianto, felicità, ricordi brutti e belli e qualcosa che mi porto dentro, qualcosa di cui non potrei parlare ora, un sentimento di pietà, di amore e di odio per chi mi aveva lasciato andar via. Ora vivo qui, in una città senza mare, senza vocii eccessivi, senza gente che per strada canta, con le montagne che la circondano, ferme ed innevate, ma spesso, penso al mio mare incantato, al porto brulicante di vita, al mondo intero che girava tra le navi da scaricare, io sempre presente..sì noi napoletani abbiamo questo dono: il passepartout. Allora questa bancarella davanti al portone è stato quasi un segno di rinascita per me, mi ha lasciato una scia, un rinnovarsi della vita, che va avanti, nonostante le sofferenze, le gioie, i sospiri e l'amore, il mare è come se fosse qui, a parlarmi, con le sue conchiglie nascoste in un barattolo.

31 commenti:

Gabry in blog Belella ha detto...

Ma allora sei del Vomero, anche io sono nata li al Vomero al Belvedere..ahahah!!!!
Si si il mercatino permanente di Antignano vicino piazza degli Artisti e piazza Medaglie d'oro ... ogni tanto, quando mi danno il permesso, vado a fare un giro, anche se non devo comprare niente, li tra le bancarelle i colori i profumi e i sapori della Napoli che vive e pulsa.
Io adesso abito poco distante da li, abito sulla colina dei Camaldoli, ma mia sorella abita li vicino a via Salvator Rosa e a piedi si riesce a raggiungere il mercatino di Antignano.

Un abbraccio e buona giornata.

riri ha detto...

Ahahah, non farmi ricordare, lì in quelle piazze davo appuntamento ai ragazzini ( 2 per volta), poi mi mettevo lontano a guardare, con un'amica, e ridevamo per ore, era l'età in cui tutto ti appariva divertente. I Camaldoli li conosco bene, andavamo sempre a prendere le ginestre ( un profumo inebriante ), ne portavamo mazzi enormi ed a casa ci sgridavano per il saccheggio!!:-) ma lì ce n'erano talmente tante!!La zona del Vomero è stata la mia casa fino a quasi 20 a., poi mi sono trasferita a Torino ed a Napoli ho lasciato un pezzo di cuore, ma anche "cuori infranti"!!Spero che col tempo mi abbiano perdonato, eravamo così giovani!!
Un abbraccio a te, adesso vado a fare la spesa.

Luna_tica ha detto...

Io sono nata in Toscana, a Firenze, mia mamma è una Siciliana D.O.C. forte e solare ed ora vedova da tre anni vive nella sua bella Terra. A 18anni lasciai la Toscana per Bologna la dotta, ho amato da morire l'Ateneo e l'Accademia di belle Arti, i migliori anni della mia vita sono legati alla rossa e bohemien Bologna. Mi manca il mare a tratti, mi manca mio padre spesso, mi mancano un sacco di cose in fondo ma, dentro i fermo_immagini in B/N mi ritrovo, rivivo e rivisito la mia vita..ne ho fatto un lavoro forse proprio per sopravvivere alle malinconie.

Bel post ;-) mi ha portato indietro, mi ha permesso di raccontarmi qui da Te.

Un abbraccio.

Daniel ha detto...

Che bella istantanea emotiva! grazie mia cara...
un abbraccio
Daniel

Adriano Smaldone ha detto...

lascia sul mio blog anke tu se vuoi una anke una parola soltanto per omaggiare il grande Mino Reitano scomparso stanotte

teoderica ha detto...

Cara Riri il mio mare di Ravenna è bruttino, verdino, sabbioso ma io lo amo e mi ritengo fortunatissima ad averlo così vicino, quindi ti capisco benissimo perchè il mare è il mare, il mare è @mare. Un abbraccio.

riri ha detto...

Cara Luna, è bello sapere che ci si può comprendere, anche da lontano, anche senza "vedersi", ma scriversi è già un pò come conoscerci, grazie per essere così..
Un abbraccio.

Caro Daniel, aver trovato questa foto è stato un pò come rivivere il passato...
Ti abbraccio

Caro, dolce e giovane amico Adriano, mi spiace tanto sia scomparso questo cantante, così come mi spiace scompaiano troppo in fretta persone che hanno lasciato un pò di sè, un pò d'Italia in giro..per il mondo...
Ti auguro una buona serata.

Cara T. conosco abbastanza bene Ravenna, sono stata tanti anni fa a Porto Corsini, posto tranquillo, gente molto accogliente, purtroppo ci sono le raffinerie..il mare ormai è un sogno, almeno quello che ricordo io, quello che non abbiamo più, forse vivo un pò di ricordi, ma il mare mio lontano era bellissimo, come tanti altri mari, comunque io lo amo.
Ti abbraccio e ti auguro una buona serata.

♥gabrybabelle (^..^) ha detto...

eh,eh,eh, Riri,na BELLA GUAGLIONA??bene bene,come volevasi dimostrare spesso sono piu interessanti i commenti degli stessi post,o perlomeno li amplificano AMPIAMENTE,eh,eh,e ciao riri,stasera mi hai fatto sorridere e pensare mestamente a me che sono nata in un normlissimo ospedale di Forli,ah,ah,ah,dove peraltro ho soggiornato a lungo da piccola,ma questa è un'altra storia e oggi con un gran mal di capa andavo girovagando senza meta,sul web,stancamente, ma prima di chidere ho deciso di passare di qua',improvvisamente il mal di testa pare alleggerirsi,sarano state le risate di Riri(e relativi scherzetti di gioventu??o è l'aulin,quale antidolorifico???a domani per l'ardua sentenza!!

Frida ha detto...

Che bello, questo post, Rosy! Un atto d'amore, passionale, come te e la tua bella Napoli! Questo me segno tra i tuoi post migliori
Un bacio grande e a presto!
Frida

l'incarcerato ha detto...

Napoli è una città che mi ha sempre affascinato, l'ultima volta che ci sono stato era quest'estate. E sono rimasto colpito dalla disponibilità dei napoletani, chiedevo un indicazione e ci mancava poco che mi ci accompagnassero...è una cosa rara...

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Belllissima zona :-)))

E post molto intenso. Ora sei a Torino ma credo che abbia un suo fascino cmq a modo suo anche se diverso dalla vivacità di Napoli e della sua gente.

Ciao!!!
Daniele

pierangela ha detto...

ciao nicola buona giornata

Gabry in blog Belella ha detto...

Un abbraccio ed un sorriso da una Napoli soleggiante ma con freddo pungente!!!

Gabry in blog Belella ha detto...

Rirì ho riguardato bene la foto ed ho capito dove è quel negozio è ancora lì, ed ogni giorno espone la sua merce colorata e profumata proprio all'inizio di via Luca Giordano dalla Piazza degli Artisti, insomma il crocevia di Atignano.
Un saluto e buona giornata.

Alessandra ha detto...

cara Rosy, leggo e rileggo questo tuo racconto da ieri.
Si insinuano dentro me emozioni forti che non riesco ad esprimere in un commento.
Vivo nel paese, nella casa, dove son sempre vissuta. Con la mia famiglia vicino. Ho nostalgia per chi non è più qui e non so se riuscirei a vivere altrove senza sentire una profonda sofferenza.

ti abbraccio "semplicemente"

Ale :)

sileno ha detto...

Napoli città di grandi contrasti, grandi passioni e calore umano e poi grande confusione e individualismo.
Prevalgono però di gran lunga gli aspetti positivi.
Sileno
PS: i miei figli sono per metà napoletani.

riri ha detto...

Cara Gabry Babelle, sei un fenomeno della natura:-))bè, penso che da ragazzina fossi una scugnizza terribile, mi dimenticavo di tornare a casa, un pò lo faccio anche adesso ( la lupa perde il pelo..) :-),mi piace troppo chiacchierare, pubbliche chiacchiere al mercatino e dintorni...ogni tanto sento uno squillo del telefonino ( mi si richiama all'ovile), spesso sono talmente intenta a dialogare che non lo sento :-))puoi immaginare, meno male che nel mio quartiere c'è molta democrazia:-) siamo spesso dispari, un brutto? uomo per ogni bella donna e viceversa, sappi che quando rientro a casa come minimo siamo in 3:-))

Ciao Frida cara ragazza, sei troppo..non so trovare la parola, comunque sei:-) e ti abbraccio.

Caro I. non preoccuparti, che i napoletani diciamo "in giro per il mondo" :-) sono sempre uguali, ed anch'io trovo spesso chi mi indica strade nuove e mi ci accompagna:-)

Caro Daniele, io amo Torino, la considero la mia seconda città natia, infatti io qui sono rinata a nuova vita, a nuove esperienze che mi hanno arricchito, per il mare..va buò, mi accontenterò di Genova;-) Ti abbraccio

Ciao Gabry, un abbraccio da una città piena di sole, oggi è veramente bello....
Grazie per le indicazioni preziose che mi hai dato circa il negozio, non sono ancora riuscita a tornare al mio amato Vomero, ma prima o poi....allora farò anche una puntatina in un posto ricco di ginestre:-))

Cara Ale, la sofferenza vera la sentii all'inizio, quando ogni venerdi prendevo il treno per Napoli per poi tornare direttamente al lavoro il lunedi, poi è passato tanto tempo, ho iniziato a girovagare per paesi e montagne, ho visto laghi fantastici, mi sono infilata nella grotta di Crissolo per vedere dove nasce il Po..insomma ormai Torino ce l'ho nel dna al 50% diviso con la mia Napoli:-)Ti abbraccio e grazie.

Per Sileno: Napoli ha un volto antico, tanto, tu lo saprai bene, visto che i tuoi figli sono compaesani..a Napoli trovi di tutto, ti puoi anche perdere in un tramonto, forse può succedere qualche incidente del tipo "borseggio" che ne so, in realtà nei miei primi 20 a. non sono mai stata scippata e varie, purtroppo qui a Torino, mi è successo ben 4 volte e mi sono anche spaventata tanto....Un caro saluto e grazie.

JANAS ha detto...

Credo di capire come tu possa esserti sentita!
Ogni volta che torno nei luoghi della mia infanzia, ritornano i ricordi ma anche un po di dispiacere nel vederli cambiati ...a volte non in meglio!
ma a te è successo il contrario...:)

riri ha detto...

Ciao Janas, è stato un bel momento, quando ho visto il servizio fotografico,"caspita", mi son detta, ora il ricordo è più bello...dovrò andarci..prima o poi, grazie, buona serata.

marcella candido cianchetti ha detto...

che bella sorpresa,napoletana! buon fine settimana

ANNA ha detto...

Ho la pelle d'oca... mi è piaciuto questo post intenso di emozioni ed intriso di ricordi. Non so come hai fatto... io lontana dalla Campania non ci so proprio stare morirei di malinconia. Un abbraccio Rosi e quando vieni giù avvisamiiiiiiiiiiiiii!!!!!!!!!!

Daniel ha detto...

Mia cara, i tuoi commenti sono sempre qualcosa di prezioso...
Se ti va di sentirmi cantare... di ascoltare qualche mio pezzo.. vai qui: www.myspace.com/theroyflyn
Ci sono 6 pezzi.. tutti miei.. alcuni cantati da me.. altri da una carissima amica...
un abbraccio
Grazie
Daniel

Nicolanondoc ha detto...

Daniel
Complimenti Daniel....:-)
Ti abbraccio

Gabry in blog Belella ha detto...

Buon Pomeriggio, scusate il ritardo ma oggi la piattaforma di Myblog è uno strazio, stamattina, che avevo tempo da dedicare al PC, non sono riuscita ad aprire i blog a commentare a fare nulla insomma mi sono talmente stressata che ho chiuso baracca e burattini e mi sono messa a fare le faccende domestiche.
Poi qui oggi una splendida giornata di sole con un bel venticello ideale per stendere il bucato .....evvai!!!
Adesso tra non molto, prima che vada via il sole, di corsa in giardino a ritirare il bucato asciutto e profunato.
Ci rileggiamo questa stesa.
Buon proseguimento di giornata un saluto ed un abbraccio a Rirì he a Nicolanondoc...evvai!!!!!!

riri ha detto...

Ciao Marcella, hai visto che "vecchietta":-)sorprendente? Un abbraccio e buon fine settimana.

Cara Anna, ma puoi starne certa!!Appena sbarcherò:-) a Napoli sarai la prima a cui suonerò il ciucchin!:-))Un abbraccio

Caro Daniel, grazie a te. Finalmente ho potuto sentirti e devo dire che le tue canzoni sono splendide e la tua voce è una delizia, con stima ed ammirazione ti abbraccio.
Ringrazio il web master che ha portato la tua musica qui, bella anche la voce della tua amica.

Cara Gabry, hai fatto bene, oggi è una giornata da bucato,qui splende il soleil...e tra un pò ce ne andiamo a spasso siamo i magnifici 4:-))+ naturalmente il piccolo Poker. Ti abbraccio ed a presto.

Renata ha detto...

Ciao RIRI, che bella pagina ci hai regalata! Però...hai avuto una bella fortuna, poter accumilare i ricordi della tua bella stagione con una cornice di quel livello. Ho letto avidamente e sorriso con tenerezza. Grazie.

P.S. Il calendario di Nicola ha portato l'arcobaleno in una mia giornata spenta. Bacio. muccina

Alessandra ha detto...

grazieeeeee!!!
un bacio Rosy e Nicola!
buon week end

Ale :)))

Gabry in blog Belella ha detto...

Quel blog lì l'ho aperto oggi dopo lo stress su Myblog ma ancora non sono riuscita a capire certe cose, comunque credo che lo lascerò aperto così per voi è più facile commentare qui che su quel disastro di piattaforma di Myblog. ahahah!!!!

Un abbraccio


vedi un'altra cosa che devo fare è quello di cambiare il link ai miei commenti così che vi porti direttamente sul nuovo blog.

Gabry in blog Belella ha detto...

Eè già cambiato, lo ha fatto automaticamente, meno male perchè non sapevo proprio dove mettere le mani ... ahahah!!!!

riri ha detto...

Cara Renata, ho sentito spesso dire che siamo la somma di quella che è stata la nostra vita..in parte è vero,poi quando si ha la fortuna di incontrare chi si prende "cura" di noi e ci insegna qualcosa, forse i ricordi riescono ad assumere un significato diverso, se ne parla senza più soffrire, con una nuova maturità ed anche il brutto "a volte", appare bello.
Un abbraccio, grazie.Un sorriso.

Mia cara Ale, grazie a te:-) Ti auguro una bella partita;-)faccio il tifo e resto la fan n°4 vero?

Cara Gabry, non mi parlare di blog, nè di piattaforme, quel poco che ho imparato lo devo alla pazienza di Nicola, il pc. l'ho sempre usato solo per scrivere e per lavorare (anni fa), però a dirti il vero..comincia a piacermi un pò di più :-)
Buona giornata..

Luigina ha detto...

Grande post Riri! Perdonami il ritardo, ma vedo che c'è ancora un posticino anche per me! E' vero voi napoletani avete il passpartout per il cuore di tutti, ma tu in particolare con la tua grande comunicativa riesci a renderci partecipi delle tue emozioni, in modo semplice e spontaneo. Ti abbraccio