Una finestra sul Mondo

Arte - L'immagine del giorno

Astronomia - Un'immagine al giorno



Il gadget che stava qui è sospeso per 24/48/60 ore.
Stiamo valutando una soluzione alternativa.
Ghe pensi mi, così si espresso il Presidente dell'Isola che ha già riunito un'apposita task force che si concentrerà per trovare la soluzione migliore nel minor tempo possibile.
Nel frattempo nell'Isola c'è agitazione.
Pare esistano forme di vita intelligenti.
Il Presidente è sconvolto dalla raggelante novità.


venerdì 21 settembre 2007

"La danza macabra" di camille Saint-Saens

Cari amici, mi collego al quadro di cui parlava Nigel “la notte stellata”.
La danza macabra è un poema sinfonico che descrive il danzare dei vivi con gli scheletri in un valzer vorticoso e incalzante. Saint-Saëns è sempre stato un compositore burlonesco, pensiamo al carnevale degli animali dove inserisce tra le specie anche l’animale “pianista” con una melodia usata spesso per il riscaldamento degli stessi.
La danza macabra descrive appunto una di queste nottate dove le persone vive danzano insieme agli scheletri, esorcizzando ed allo stesso tempo ricordando la nostra precarietà nel mondo dei vivi.
Molto probabilmente Saint-Saëns potrà aver visto il quadro descritto anche se l’opera 40 è stata scritta nel 1874.
Il brano inizia con i rintocchi della mezzanotte seguiti dal capo scheletro descritto dal violino, che apre le danze in un valzer vorticoso. La danza scema sino al canto del gallo eseguito dall’oboe che esegue le note fondamentali di un accordo maggiore, seguito dall’orchestra che produce un accordo dininuito il quale descrive lo sgomento dei trapassati per l’arrivo del giorno.
Il tutto si conclude con il pizzicato degli archi che producono la cadenza plagale.
Invito ad ascoltarla per avere un divertimento musicale e entrare in un atmosfera magica che solo Saint-Saëns sa creare.

Mutthleys - il viaggiatore dei sogni.

3 commenti:

Angela ha detto...

complimenti, molto interessante

Nicola ha detto...

Caro Luca, deve essere una musica ammaliante, non potresti postarla qui? Complimenti sinceri.
Ciao, Nicola :-)

riri ha detto...

Adesso aspettiamo la tua musica!
Ciao e grazie di cuore.